Love: Trailer e spoiler sul porno di Cannes 2015 (video)

Gaspar Noe a Cannes
Ecrit par

Love sta per debuttare al Festival di Cannes 2015 e la produzione lancia il trailer. Dal video, si intuisce l’estetica del porno in 3D, firmato Gaspar Noé. Ma cosa dobbiamo aspettaci dal film? Ecco le prime indiscrezioni.

Mancano poche ore al debutto di “Love” al Festival di Cannes 2015. L’attesa tra gli addetti ai lavori è molta, le indiscrezioni sul film pochissime: riuscira Gaspar Noé a soddisfare le enormi aspettative sulla sua opera? E cosa troveremo in oltre due ore di porno d’autore girato in tre dimensioni? Un breve assaggio, ci è stato fornito qualche ora fa, quando la produzione del film ha rilasciato su Allocine un breve estratto della pellicola. Il primo documento e che ci mostra in anteprima una sequenza di “Love”. Nel filmato, vediamo i tre attori protagonisti a letto assieme, ripresi dalle spalle in sù, parlare e fumare uno spinello. Dopo qualche secondo, i tre giovani cominciano un bacio appassionato, sulle note di una canzone rock anni ’70. L’atmosfera è quella dei film di Bertolucci (“Ultimo tango a Parigi”, “The Dreamers”), ma lo stile sperimentale di Noé è inconfondibile.

Love: Trailer e spoiler sul porno di Cannes 2015 (video) - photo
Love: Trailer e spoiler sul porno di Cannes 2015 (video) - photo
Love: Trailer e spoiler sul porno di Cannes 2015 (video) - photo

Al Festival di Cannes invece, i giornalisti sono stati forniti del pressbook di “Love" (assieme a "Carol" e a "Marguerite & Julienne", tra i piu' scandalosi della manifestazione), con alcuni indizi succulenti sul film. Dalle poche righe di sinossi, sappiamo che la storia comincerá il primo giorno dell’anno, la mattina presto. Il telefono suona in casa di Murphy, che sta riposando a letto con la moglie e il figlio di 2 anni. Parte la segreteria telefonica, che diffonde la voce di una madre disperata, alla ricerca della sua figlia scomparsa. Si tratta di Electra, una vecchia fiamma di Murphy, con il quale è stato assieme per un paio di anni, prima di sposarsi. Cosi il protagonista passa la giornata pensieroso, mentre i ricordi di sesso, eccessi e gioventù gli riaffiorano alla mente. Nell’atra facciata del pressbook, una lettera sentita di Gaspar Julio Noe Murphy, nel quale elenca le ragioni che lo hanno spinto a girare un film estremo come “Love”: “per anni ho sognato di realizzare un’opera che riproducesse completamente la passione di una coppia in amore, in tutti gli eccessi fisici ed emotivi. Una specie di amore perduto, che riassumesse tutte le esperienze che io e i miei amici abbiamo passato. Un melodramma contemporaneo che contenesse piu scene di sesso, ma che evitasse tutti i ridicoli limiti che il cinema normale si è sempre posto sulle scene erotiche”. E ancora: “di tutti i miei film, questo è quello più vicino a quello che so sull’esistenza, è il piu malinconico. Sono davvero orgoglioso di mostrare questo breve turbine di gioia, estasi, incidenti ed errori”. Tutti noi invece, non vediamo l'ora di vederlo.

Crediti: web