Lo stagista inaspettato, la recensione del film con Anne Hathaway e Robert De Niro

Lo stagista Inaspettato
Ecrit par

La recensione de “Lo stagista inaspettato”, la nuova commedia di Nancy Meyers con Robert De Niro e Anne Hathaway.

Sarah Jessica Parker aka Carrie Bradshaw ci aveva già provato con il pessimo “Ma come fa a far tutto?”, una commedia poco riuscita quanto la trasposizione del titolo del film in italiano. Anne Hathaway, baluardo delle giovani attrici hollywoodiane che di hollywoodiano ha poco (lo stesso compagno da più di otto anni, socialmente attiva e poco protagonista del gossip d’oltreoceano), ha tentato ancora: cercare di interpretare e ragionare sulla rivoluzione del ruolo sociale delle donne nell’ultimo decennio. Jules è la boss di una star-up di successo, About the Fit, in cui si vendono vestiti online, gira in bicicletta nella sua azienda, ha una giornata di 46 ore e una famiglia da cui tornare la sera. Il marito gestisce i compiti della figlia, le riunioni con le altre mamme - tutte un tantino desperate housewives - e manda avanti la casa. Sotto questa luce il film “Lo stagista inaspettato” (in uscita domani nel nostro paese) è sufficientemente riuscito, non fosse per le frasi retoriche buttate lì di tanto in tanto, gli spiegoni e le giustificazioni della protagonista, che però non rallentano la visione di una commedia comunque piacevole. Maria Grazia Chiuri, stilista per Valentino, Marissa Mayer, CEO di Yahoo, le varie blogger di moda che hanno creato un impero sotto il loro nome, Chiara Ferragni docet, sono alcuni esemplari di donne riuscite nel loro lavoro che riescono a mantenere una certa integrità nella vita privata. Il cinema stavolta è arrivato in ritardo ma riesce lo stesso a dare un affresco onesto seppur edulcorato della situazione femminile oggi.

Lo stagista inaspettato, la recensione del film con Anne Hathaway e Robert De Niro

Nancy Meyers, tra le poche registe di Hollywood, ha sceneggiato il tipico entertainment americano, non mettendo alcun guizzo creativo nella regia, statica, didascalica, lontano da quella decisamente più accattivante de “L’amore non va in vacanza”. Equilibrata la coppia prescelta per il film: Meryl Streep bilanciava meravigliosamente il visetto dolce della Hathaway ne “Il diavolo Prada”, per “Lo stagista Inaspettato” l’attrice protagonista è riuscita a rappresentare la fragilità, a tratti cinica, dei giovani di successo e ci ha pensato Robert De Niro ad apportare la giusta umanità nella commedia. Ben Whittaker, il suo personaggio, è Lo stagista ultra-settantenne annoiato dalla vita in pensione, il suo arrivo aiuterà Jules a decidere il destino di About The Fit.

Lo stagista inaspettato, la recensione del film con Anne Hathaway e Robert De Niro - photo
Lo stagista inaspettato, la recensione del film con Anne Hathaway e Robert De Niro - photo
Lo stagista inaspettato, la recensione del film con Anne Hathaway e Robert De Niro - photo

Le gag sono piacevoli, alcune battute riuscite e il duo porta avanti l’intera comedy; se il tentativo comunque era quello di ribaltare la situazione de “Il diavolo veste Prada” la Meyers ha fallito appieno. Il contesto in cui ci troviamo si alimenta di dettagli notevolmente meno interessanti del film di David Frankel. “Lo stagista inaspettato” non diventerà capostipite di alcun genere ma rimane una commedia piacevole, comunque sopra la media delle “americanate” senza fine né sostanza tipo "Amici di letto" (simpatico e "con Mila Kunis" gli unici pregi), grazie ai suoi interpreti protagonisti, sempre notevoli anche in parti tanto comuni. Nota finale di merito alla costumista della Hathaway, alla quale, praticamente in ogni film in cui recita, vien voglia di strapparle ogni capo.

Crediti: web , youtube