Lo Chiamavano Jeeg Robot: Il film italiano dell’anno arriva a New York

Lo Chiamavano Jeeg Robot sarà proiettato a New York
Ecrit par

Lo Chiamavano Jeeg Robot di Gabriele Mainetti sbarca in America, tutti i dettagli sulle proiezioni al Festival italiano di New York!

Il successo de“Lo Chiamavano Jeeg Robot” (leggi l'editoriale ai David Di Donatello) non si ferma più e dopo la proiezione speciale a Tokyo davanti al maestro Go Nagai ora il primo vero film sui supereroi realizzato in Italia è pronto alla sfida con il difficile pubblico americano. La pellicola con protagonisti Claudio Santamaria e Luca Marinelli farà infatti parte della rassegna “Open Roads - New Italian Cinema” a New York organizzata dall’autorevole Film Society of Lincoln Center in partnership con Istituto Luce Cinecittà e con il supporto dell’Istituto di Cultura di NY, Italian Trade Commission e Casa Italiana Zerilli Marimò. Un evento che riempirà sicuramente d’orgoglio il regista Gabriele Mainetti, che proprio pochi giorni fa in esclusiva su melty.it aveva preannunciato che con gli sceneggiatori si sono già seduti attorno ad un tavolo per lavorare ad un sequel e di come non sia così impossibile ipotizzare un ritorno di Luca Marinelli. Una notizia che avrà riempito di gioia il pubblico, nonostante Lo Zingaro sia stato ucciso così come la protagonista Alessia interpretata in maniera splendida da Ilenia Pastorelli (guarda le foto al Ballroom).

Lo Chiamavano Jeeg Robot sarà proiettato nella Grande Mela domenica 5 giugno alle 20:45 e martedì 7 giugno alle 15:30 presso il prestigioso Walter Reade Theater. Il film sarà in lingua originale sottotitolato e sarà un banco di prova importantissimo per il mercato internazionale. Oltre al film di Gabriele Mainetti la rassegna potrà contare su film come Alaska, La prima luce, Viva la sposa, I ricordi del fiume, L’esercito più piccolo del mondo, Viva Ingrid! e Assolo, oltre ad altre tre opere prime, Arianna, Banat, Se Dio vuole. Grande cinema italiano dunque negli Stati Uniti e verrebbe voglia di dire “Corri ragazzo laggiù, corri tra lampi di blu. Corri in aiuto di tutta la gente, corri a New York!”.

Crediti: Thomas Cardinali, Web