Lionel Messi al Chelsea? Tre indizi fanno una prova

Un fotomontaggio di Messi in maglia Chelsea
Ecrit par

Le dichiarazioni di inizio anno, la cena con Fabregas a Londra e ora la casa acquistata a Hampstead Heath. Ecco perché Lionel Messi potrebbe davvero finire al Chelsea di José Mourinho.

Non si placano le voci che impazzano da gennaio sul futuro di Lionel Messi, quattro volte pallone d'oro dal 2009 e 2012, secondo le quali l'attaccante del Barcellona starebbe valutando un trasferimento in Premier League a partire dalla prossima stagione sportiva. Le destinazioni più accreditate sono il Chelsea e il Manchester City, che potrebbero offrirgli un'ideale combinazione di gratificazione economica ed obiettivi sportivi, ma non è escluso che si scateni un'asta tra i top club inglesi per assicurarsi le prestazioni di un giocatore che, a nemmeno 28 anni, potrebbe spostare gli equilibri del calcio inglese ed europeo ancora per diversi anni. Ma quali sono i motivi che spingono a prendere sul serio l'eventualità di un suo trasferimento in terra d'Albione, e in particolare alla corte di José Mourinho? Ecco tre indizi che – come si suol dire – fanno una prova.

“Non so dove giocherò l'anno prossimo” - Sono passati ormai due mesi ma molti, tra i suoi estimatori catalani, non si sono ancora ripresi. All'inizio dell'anno, nel corso della conferenza stampa di Zurigo alla quale hanno partecipato i tre finalisti del Pallone d'Oro, Messi era stato insistentemente interrogato sul suo futuro da giornalisti europei ed argentini, e si era lasciato scappare una frase che ha gelato l'entourage barcellonese: "Non so se giocherò nel Newell's, né dove starò l'anno prossimo. Ho sempre detto che mi sarebbe piaciuto finire la mia carriera nel Barça e poi continuare nel Newell's però, come ha detto Cristiano Ronaldo, il calcio fa fare molti giri e può sempre succedere di tutto. Non si possono fare previsioni". Come a dire: se all'avvio della stagione 2015/2016 mi vedrete vestire colori da quelli blaugrana, non sorprendetevi troppo.

A cena con Fabregas – Nella giornata di ieri Messi è stato avvistato in un locale di Londra mentre si concedeva una pizza assieme a Cesc Fabregas, alla sua compagna Daniella Semaan e all'ex nazionale portoghese Deco. Il centrocampista spagnolo, coetaneo di Lionel, è suo grande amico dai tempi de “La Masia”, l'accademia giovanile del Barcelona, e non è nuovo a rimpatriate con il fenomeno argentino. Ma da quando, nel giugno del 2014, Fabregas è passato al Chelsea per 33 milioni di euro, gli incontri tra i due possono essere interpretati sotto una luce diversa. Da una cena tra amici a un colloquio “strategico” per l'approdo di Messi a Stamford Bridge il passo è breve, e i cronisti sportivi britannici non si sono fatti sfuggire l'occasione. Che le basi della ricongiunzione del duo siano state gettate sulla mozzarella filante di una pizza londinese?

Casa a Hampstead Heath - A questo riguardo non si trovano conferme ufficiali, ma alcune voci circolanti in ambito sportivo-manageriale sussurrano che la Pulce avrebbe recentemente acquistato una casa a Hampstead Heath, quartiere “bucolico” e lussuoso del nord di Londra, per una cifra che si aggira sui 60 milioni di sterline. Un'indiscrezione a cui riesce facile credere non solo dopo la cena con Fabregas di cui sopra, ma anche alla luce dei numerosi tweet di insider o semplici cittadini londinesi che hanno avvistato Messi intento a visitare alcune residenze fin dai primi di gennaio. E se è vero che potrebbe semplicemente trattarsi di un investimento immobiliare, dimostrerebbe anche in modo inequivocabile che Messi non esclude, nella prossima stagione o in una di quelle a venire, di vestire una delle gloriose maglie londinesi della Premier League.

Crediti: web , Archivio web