LeBron James: Rientro con 41 punti e sconfitta a New Orleans

Non basta LeBron: secondo KO di fila per i Cavs
Ecrit par

LeBron James segna 41 punti al rientro ma i Cavs perdono a New Orleans nonostante l'infortunio di Anthony Davis. Sorpresa anche a San Antonio, dove i Lakers passano al supplementare. Guarda il video highlights.

LeBron James al rientro dopo l'assenza (coincisa con una sconfitta) contro gli Oklahoma City Thunder, il miglior giocatore della squadra avversaria (e possibile MVP di stagione) Anthony Davis fuori dopo 7 minuti – e 8 punti segnati – per una contusione al petto: gli ingredienti perfetti per una vittoria in trasferta dei Cleveland Cavaliers sul campo dei non insuperabili New Orleans Pelicans. Eppure, anche nel basket la palla è rotonda, soprattutto quando in campo c'è una squadra imprevedibile nel bene e nel male come i Cavs di quest'anno. E infatti, nonostante 41 punti di un ispirato LeBron, o forse proprio perché “The King” pensa troppo a riprendere il proprio ritmo partita (19 punti nel solo primo quarto) senza coinvolgere i compagni, alla fine sono gli uomini di Monty Williams a festeggiare.

LeBron James: Rientro con 41 punti e sconfitta a New Orleans

I Pelicans non si fanno impressionare dal grande avvio di James, e ribaltano la situazione con le triple di Ryan Anderson e le giocate da funambolo di Tyreke Evans. Cleveland rallenta in particolare nel terzo quarto, e nemmeno un controparziale di 6-18, con 17 punti nel solo ultimo quarto di Kyrie Irving, è sufficiente a evitare la nona sconfitta su 22 partite alla squadra di David Blatt. A proposito di pronostici ribaltati, vale la pena di menzionare anche la zampata dei Los Angeles Lakers a San Antonio: sul campo dei campioni NBA, che schierano tutti i loro uomini migliori, Kobe Bryant e compagni riescono infatti ad acciuffare il supplementare e trovano la vittoria con un'incredibile tripla di Nick Young, di fronte alle braccia inutilmente protese di Manu Ginobili, a una manciata di secondi dalla quinta sirena. A poco servono i 9 punti e 2 rimbalzi di Marco Belinelli. Stagione NBA davvero strana, questa.

>>> STATISTICHE E ALTRI HIGHLIGHTS

Crediti: NBA, Getty