Le Iene: Lucci e gli stranieri con dipendenti italiani

Enrico Lucci: stranieri e diependenti italiani
Ecrit par

Enrico Lucci nella puntata de "Le Iene" di mercoledì 3 aprile ha raccontato le storie di alcuni stranieri che hanno dipendenti italiani. Scopri il servizio di Enrico Lucci su melty.it.

Cosa pensa un italiano del suo capo straniero? Innanzitutto lo ringrazia del lavoro, ne apprezza l'onestà e l'intraprendenza e ammira il grande impegno. Questo il risultato dell'inchiesta di Enrico Lucci de "Le Iene" che ha intervistato, tra Milano e Roma, dipendenti italiani di stranieri. (Leggi anche l'articolo sul servizio di Lucci sui pensionati italiani in Bulgaria su melty.it.) Non importa che questi ultimi fossero cinesi, ungheresi o albanesi: nella congiuntura economica in cui ci troviamo, avere uno stipendio e instaurare un rapporto umano con il proprio superiore è una grande conquista. Perché uno straniero riesce a far funzionare un'attività a differenza di un italiano? “Gli italiani vogliono guadagnare subito, senza guardare al futuro e non hanno spirito di sacrificio” spiega Alberto, il proprietario cinese di un bar e di una squadra di calcio a Sesto San Giovanni.

Le Iene: Lucci e gli stranieri con dipendenti italiani - photo
Le Iene: Lucci e gli stranieri con dipendenti italiani - photo
Le Iene: Lucci e gli stranieri con dipendenti italiani - photo
Le Iene: Lucci e gli stranieri con dipendenti italiani - photo

Massimo Hu ha aperto un ristorante tradizionale italiano a Roma: ha tre dipendenti italiani, tra i quali lo chef, tre egiziani e due cinesi. Massimo, in trent'anni, si è concesso quarantacinque giorni di ferie per tornare in Cina, il suo Paese d'origine. Il caposala italiano era proprietario di un ristorante, ma non è riuscito ad avere successo : “Perché io le vacanze in agosto le ho sempre volute fare”. Luciano, albanese, da operaio è diventato socio della fabbrica, ora ha molte responsabilità, ma ciò che più gli preme è pagare i suoi dipendenti. A Roma è nato un servizio “ecologico” di pony express, in bicicletta, “Eadessopedala”. Gli ideatori sono due ungheresi che hanno alle loro dipendenze una dozzina di ragazzi italiani, regolarmente assunti con contratto. Non solo il twerkatore che incontra Rocco Hunt a “Le Iene" del 3 aprile, ma anche l'analisi di un fenomeno dalle conseguenze positive per il mondo del lavoro.

>>> Guarda il video del servizio di Lucci sul sito Mediaset

Le Iene: Lucci e gli stranieri con dipendenti italiani
Crediti: Luca Martera, le iene mediaset, Archivio web