Le Iene: Giulio Golia e i parcheggiatori abusivi a Napoli (Video)

La Iena Giulio Golia
Ecrit par

Nella puntata de Le Iene del 5 marzo Giulio Golia è andato a Napoli per raccontate la storia di Alessia, giovane imprenditrice in lotta continua contro i parcheggiatori abusivi. Guarda il video del servizio.

Ha dell'incredibile la storia mostrata da Giulio Golia nella puntata del 5 marzo de Le Iene. L'inviato si è infatti recato a Napoli per raccontare la storia di Alessia, una giovane imprenditrice di 19 anni che con tanti sacrifici è riuscita a coronare il suo sogno e aprire un parcheggio sotterraneo a uso e consumo di tutti gli automobilisti della sua zona. Il suo parcheggio, aperto da novembre, è stato il frutto di una lunga serie di sacrifici economici da parte sua e dei suoi genitori e da novembre prova a dare lavoro a 5 ragazzi giovani come lei. Ma qualcosa non va in quest'attività, falcidiata dalla piaga dei parcheggiatori abusivi, che intercettano le macchine che si stanno dirigendo verso il parcheggio e le costringono a posteggiare in un'altra zona. Va da sé che il danno economico per la giovane è incredibile e che questa attività stia piano piano andando in bancarotta, incapace non solo di coprire le spese, ma anche di pagare tutti i dipendenti. Gli abusivi hanno infatti una vera e propria organizzazione, con tanto di dipendenti al loro seguito. Le loro sono tariffe molto più convenienti, visto che si parla di 2 euro al giorno contro i 2 euro all'ora del parcheggio sotterraneo di Alessia. Va da se che le cose non possono che andare male per la ragazza, visto che gli abusivi offrono anche tariffe mensili molto più vantaggiose delle sue. La ragazza ha provato a fare tutto ciò che è in suo potere, ma si è scontrata con la realtà di un quartiere dove è l'illegalità a comandare.

Le Iene: Giulio Golia e i parcheggiatori abusivi a Napoli (Video)

La famiglia di abusivi è presente nella zona da 30 anni e non intende andare via in nessun modo. Intercettati dallo stesso Golia, si sono addirittura lamentati che la ragazza non li abbia tenuti in conto prima di aprire la sua attività. Hanno dimostrato con sfrontatezza di non volersene in nessun modo andare, di essere loro a comandare. La loro è una vera e propria dittatura, come mostrato dalle telecamere di Alessia: questi individui non si tirano indietro quando c'è da picchiare un vecchietto solo perché ha avuto il coraggio di protestare o non esitano a distruggere un'area con giochi per bambini solo per avere più spazio per parcheggiare le loro macchine. La cosa più grave mostrata da Le Iene è però il totale accordo che vige tra gli abusivi e le forze dell'ordine. Non solo i vigili, allertati più volte da Alessia, non arrivano mai o fanno finta si ignorare le chiamate, ma sono anche in buoni rapporti con la polizia. I filmati ce li mostrano mentre si abbracciano e chiacchierano amabilmente. Una situazione terribile per la giovane ragazza, che non riesce a guadagnare più di 80 o 100 euro al giorno. Golia e la troupe de Le Iene, dopo il servizio di Cicciolina e Rocco Siffredi sono così andati a trovare il sindaco di Napoli De Magistris, presentandogli la situazione e provando in qualche modo a risolverla. Il primo cittadino, da sempre attento ai temi della legalità, ha provato a risolvere il tutto, prima portando in caserma i capi degli abusivi e poi obbligando i vigili a mettere le multe a tutte le macchine parcheggiate dalla famiglia. Tutto questo non sembra però essere servito a tanto, visto che la famiglia si è di nuovo messa a lavorare e ha addirittura buttato tutte le multe fatte dai vigili urbani. Una doppia beffa per Alessia, che non ha ancora risolto la situazione e per gli automobilisti, che non sanno di aver ricevuto una multa e saranno costretti a pagare anche la sanzione.

>>> Guarda il video del servizio di Giulio Golia sul sito de Le Iene

Crediti: Italia Uno, Le Iene