Le Iene: Cizco su Chiesa e omosessualità (Video)

Cizco ha affrontato il tema della chiesa e dell'omosessualità
Ecrit par

Nella puntata del 19 novembre de Le Iene Cizco si è interrogato su un tema molto attuale, quello dell'omosessualità e di quello che ne pensano all'interno della Chiesa Cattolica. Guarda il video del servizio.

Ha fatto scalpore un'intervista in cui una suora ha attaccato deliberatamente le coppie omosessuali definendole lontane dai precetti della chiese e dell'Antico Testamento e ammettendo candidamente che queste dovrebbero essere eliminate. Partendo da questa dichiarazione terribile Cizco nella puntata de Le Iene del 19 novembre si è interrogato su quale sia il pensiero della chiesa nei confronti dell'omosessualità. Per scoprirlo si è recato in numerose parrocchie milanesi per raccogliere input e pareri. I volti come al solito sono stati oscurati con la iena che ha voluto mostrare ai vari preti il video incriminato. Il primo di questi ha ammesso che un modo di fare di questo genere non è assolutamente cristiano, parere condiviso da tantissime delle persone intervistate. Tutte hanno condannato il modo di fare lontano dai precetti di Gesù Cristo della suora con il rispetto e l'amore verso tutti che dev'essere alla base di ogni rapporto tra persone. Alcuni invece, piuttosto che condannare totalmente, hanno provato a difendere l'operato della donna nel video, facendone una questione di vocabolario. Sbagliato usare il verbo “annientare”, molto meglio quello “aiutare”. Un parroco si è addirittura prodigato in un ardito paragone tra omosessuali e disabili, quasi a voler parlare degli omosessuali come persone da curare. C'è stato anche chi si è detto d'accordo con le parole della suora, pur mantenendo intatto il concetto di rispetto verso tutti. Sono voci che si inseriscono nel grande dibattito sull'omosessualità in corso all'interno della Chiesa.

Le Iene: Cizco su Chiesa e omosessualità (Video)

Da un lato c'è Papa Francesco che ha lanciato segnali di grande apertura verso gli omosessuali, dall'altra parroci e insegnanti di religione che continuano a condannare l'omosessualità come una malattia da curare o una stortura che esce dall'ordine naturale delle cose. Cizco ha così chiesto a numerosi preti quale sia, per loro, il significato dell'omosessualità. Incredibili le affermazioni di un parroco anziano che ha candidamente ammesso che l'omosessualità per lui non è altro che una malattia, che va trattata con rispetto come si trattano le persone che hanno ad esempio il cancro o un difetto fisico. Anche un altro parroco, sempre abbastanza anziano ha definito gli omosessuali persone “contro la legge del Signore”, ragazzi anormali, affetti da una malattia psichica che può essere curata solo dall'intervento di un medico. Tutto questo andando contro quanto detto da tempo dall'OMS che ha definito l'omosessualità come una variante naturale del comportamento umano. “É una malattia, è moralmente sbagliato, è una cosa che non fa bene alla persona che la vive”, queste le dichiarazioni di un altro prete. Ma per fortuna, anche tra i più anziani c'è chi non considera gli omosessuali come dei malati, ma come delle persone normali, salvate a suo tempo anche da Gesù Cristo, individui che non vanno giudicati.

Le Iene: Cizco su Chiesa e omosessualità (Video)

Anni fa era misericordioso considerare tutto questo una malattia, ma ora anche questo è sbagliato. Sono per fortuna davvero in tanti a considerare in maniera molto positiva l'omosessualità. Il rispetto è la prima cosa per tantissimi ma, come fa notare un giovane prete, il vero problema per la Chiesa arriva quando si entra all'interno del campo dei diritti e dei doveri, in un terreno molto delicato, impervio e ancora parecchio incerto. L'ultimo esperimento portato ai preti dalla iena Cizco (qui il suo servizio sulla droga in Brasile) è quello di dichiararsi con loro apertamente omosessuale. Uno di questi preti, sorpreso dall'affermazione ha addirittura consigliato di partire con una cura a livello psicologico, con un taglio della pratica sessuale come una vera e propria nuova scelta di vita, reprimendo le normali pulsioni fisiche. Ma sono dichiarazioni estreme non accolte tra tutti, c'è chi ha subito accolto la richiesta di aiuto, chi si è detto preoccupato e chi addirittura ha lanciato un messaggio di amore e speranza, secondo cui bisogna in ogni caso fare pace con se stessi e seguire quanto detto nel Vangelo da Gesù: “Amatevi come io vi ho amato”, perchè “se il Signore ti ha fatto così, vuol dire che devi vivere così”.

>>> Guarda il servizio di Cizco su chiesa e omosessualità a Le Iene su Video Mediaset

Crediti: Italia Uno, Le Iene, Video Mediaset