Lazio-Juventus 0-1: Highlights, gol e sintesi Coppa Italia 2015-2016

Alex Sandro e Klose in azione
Ecrit par

Gli highlights di Lazio-Juventus 0-1 dei quarti di Coppa Italia. Il gol dell'ex Lichtsteiner qualifica i bianconeri alla semifinale con l'Inter.

La Juventus batte la Lazio con un gol dell'ex e si qualifica per la semifinale di Coppa Italia. L'avversaria è l'Inter, per un derby d'Italia che si gioca il 27 gennaio allo Stadium e il 2 marzo (da confermare) il ritorno a San Siro. I bianconeri vincono grazie a un gol di Stephan Lichtsteiner, il grande ex della sfida, e conquistano l'11esima vittoria consecutiva tra Serie A e Coppa Italia. Per la Lazio il rimpianto solo nel primo tempo di non aver sfruttato l'occasione con Keita. Nella ripresa i biancocelesti non sono riusciti a tenere i ritmi dei bianconeri e per Pioli continua la striscia negativa con Allegri. CRONACA. Nella Lazio Pioli decide di schierare la formazione titolare. L'unica novità è in difesa e porta il nome di Bisevac, il nuovo arrivato dal calciomercato. AL suo fianco gioca Mauricio e Konko e Radu completano il reaprto: Biglia, Milnikovic-Savic e Lulic a centrocampo, Candreva, Klose alla prima da titolare in stagione e Keita in attacco. Allegri invece prova a rilanciare Alvaro Morata e sceglie Simone Zaza come partner, decidendo di lasciare in panchina Mandzukic e Dybala. L'altra novità è Neto tra i pali. Per il resto spazio a Caceres al fianco di Bonucci e Chiellini e spazio a Sturaro con Marchisio e Pogba. Gli esterni sono Alex Sandro e Lichtsteiner. La gara inizia su ritmi elevati e con molto equilibrio in campo grazie alle squadre molto corte. Si gioca tutto in 25-30 metri e gli attaccanti di entrambe le parti soffrono la marcatura asfissiante. La più grande occasione del primo tempo è proprio la prima, quella che capita sul destro di Keita al 13', impreciso nel trovare il palo più lontano da ottima posizione. Risponde subito dopo Pogba con un colpo di testa che finisce non di molto alto sulla traversa. Al 27' un pallone sporco viene intercettato dal centrocampista francese: tiro di piatto e Berisha si allunga e respinge.

>>> Leggi su melty <<< Coppa Italia, Mancini: "Sarri? Mi ha dato del frocio e finocchio, si deve vergognare"

>>> Leggi su melty <<< Napoli-Inter 0-2: Highlights, gol e sintesi Coppa Italia 2015-2016

Lazio-Juventus 0-1: Highlights, gol e sintesi Coppa Italia 2015-2016

Poco dopo la mezz'ora c'è un episodio da moviola: Morata va via a Bisevac e cade in area per una presunta trattenuta del difensore. Non sembra esserci una trattenuta tale da far cadere l'attaccante, che esagera e spreca una grande occasione per portare in vantaggio i bianconeri. L'ultima occasione è per Zaza in area, ma l'attaccante indugia e viene ostacolato al tiro da Bisevac.. Nella ripresa al 52' la Juve va vicino al vantaggio. Morata va via in velocità e Berisha gli nega il gol con un piede: la palla rotola davanti alla porta ma Zaza calcia in modo sbilenco col piede non suo e sbaglia un gol quasi fatto. La Juve ci prova su calcio piazzato al 56' ma Pogba non trova la porta sguarnita dall'uscita a vuoto di Berisha. In questo secondo tempo molta più Juve che Lazio. I biancocelesti fanno fatica a imbastire una manovra, mentre la Juve alza il baricentro. Al 66' forse nel momento migliore della Lazio la Juve trova il gol del vantaggio. Zaza riceve palla ai 30 metri, si avvicina e con un sinistro a giro colpisce il palo: Lichsteiner di piatto ribadisce in rete, Berisha para ma la goal-line technology si fa attendere solo due secondi e certifica il gol dello svizzero, il grande ex della sfida. Due minuti dopo la Juve va vicino al gol della qualificazione. Sturaro viene lanciato in velocità ma sbaglia il diagonale davanti a Berisha. Pioli decide di cambiare: fuori Konko e dentro Felipe Anderson, la Lazio passa al 3-4-3. Al quarto d'ora palla a scavalcare la difesa laziale, Zaza controlla lungo per evitare Berisha e non riesce a girare verso la porta. Nel finale la Juve ha l'occasione chiudere la partita con il nuovo entrato Dybala ma Berisha e la sua mira negano il gol all'argentino.

Crediti: web