Laura Pausini, Arisa, Deborah Iurato: Sanremo 2016, i primi flop look (FOTO)

Laura Pausini a Sanremo 2016
Ecrit par

La prima serata del Festival ha soddisfatto tutti o quasi al livello di esibizioni ma il pubblico non è stato altrettanto contento dei look di alcuni personaggi... Le foto!

Sanremo è una sfida non solo al livello canoro: i personaggi che salgono sul palco dall'Ariston, illuminato dai riflettori, sono sott'occhio anche per le scelte in fatto di moda. Alcuni abiti piacciono di primo acchitto, altri lasciano un po' di stucco. Nella prima serata della kermesse italiana doc si sono succeduti dei look discutibili. Non è piaciuto il vestito di Deborah Iurato, la cantante che ha accompagnato Giovanni Caccamo in "Via da qui" (il video della performance), viola melanzana e con applicazioni sulle braccia effetto tattoo. Se rivedere Laura Pausini al Festival ha suscitato grandi emozioni nel pubblico, il suo outfit non era da grande ritorno. Il suo abito era rosa attraversato da strisce nere e inizialmente accompagnato da blazer con applicazioni. Fin quando Carlo Conti non ha fatto indossare all'interprete de "La Solitudine" la hit che l'ha resa famosa proprio con la giacca che aveva la prima volta a Sanremo, blu con i profili dorati (che con il vestito aveva poco a che vedere...). Molto informale il completo scelto da Arisa.

Laura Pausini, Arisa, Deborah Iurato: Sanremo 2016, i primi flop look (FOTO) - photo
Laura Pausini, Arisa, Deborah Iurato: Sanremo 2016, i primi flop look (FOTO) - photo

La cantante di "Sincerità", tornata nelle vesti originarie all'Ariston dopo la parentesi da valletta del 2015 accompagnata da Emma Marrone è Rocio Murales, aveva un maglioncino che le faceva da abito con il colletto che imitava una polo. Anche Arisa, come Noemi, ha scelto di brandire il nastro arcobaleno, aderendo alla campagna a favore delle unioni civili. Laura Pausini non avrà l'occasione di riscattarsi all'Ariston, ben inteso al livello di look, ma Arisa e Deborah Iurato sì. Lo faranno? I loro abiti andavano nella precisa direzione di essere anticonvenzionali.

Crediti: facebook, twitter, rai