Lana Del Rey, Black Keys e Arcade Fire al Glastonbury Festival

Lana Del Rey, ospite del Glastonbury Festival
Ecrit par

Alcuni degli artisti più interessanti del panorama musicale contemporaneo si esibiranno al Glastonbury Festival: noi seguiremo da vicino le esibizioni di Lana Del Rey, Black Keys e Arcade Fire. Di più su melty.it.

Il 25 giugno è iniziato ufficialmente il Glastonbury Festival, uno dei più conosciuti festival delle arti al mondo: non solo musica infatti, ma anche spettacolo, arte, intrattenimento e danza. Melty.it seguirà da vicino le esibizioni di alcuni degli artisti più interessanti del panorama musicale contemporaneo e non a caso headliners del festival britannico. Venerdì 27 sarà il turno di Paolo Nutini, che in un'intervista ha difeso One Direction e attaccato Miley Cyrus e Arcade Fire, reduci dai concerti italiani che hanno mandato in visibilio i fan del Belpaese.

Lana Del Rey, Black Keys e Arcade Fire al Glastonbury Festival

Sabato 28 toccherà invece a Lana Del Rey, prima in classifica con Ultraviolence, il suo secondo album in studio che sta riscontrando il successo internazionale. Il successore di "Born to Die" ha avuto una storia complicata e misteriosa: il lavoro in studio era stato infatti annunciato a dicembre 2013 insieme al cortometraggio "Tropico". Dopo la presentazione, nessuna notizia fino a maggio quando sono iniziate a circolare voci sull'imminente uscita di "Ultraviolence", album prodotto da Dan Auerbach dei Black Keys.

Lana Del Rey, Black Keys e Arcade Fire al Glastonbury Festival

Proprio i Black Keys sono attesi sul palco domenica 29 giugno: il duo statunitense sarà in Italia l'8 luglio al Rock in Roma. La band ha pubblicato a maggio "Turn Blue"; l'ottavo lavoro in studio di Dan Auerbach e Patrick Carney è composto da undici tracce per un totale di circa quarantacinque minuti di musica. L'album è stato anticipato dai singoli "Fever" e dalla titletrack "Turn Blue" che hanno mostrato il lato più elettronico della band, reduce dal successo di "El Camino", pubblicato nel 2011

Crediti: Archivio web, Archivi web