Lady Gaga: Sam Smith era un little monster, “sono qui grazie a lei”

Sam Smith e Lady Gaga
Ecrit par

Alla vigilia dei Grammy Awards 2015, dove ha ottenuto ben sei nomination, Sam Smith si confessa a Rolling Stone, dichiarando di essere stato in passato un little monster: “sono qui grazie a Lady Gaga”.

Alla vigilia dei Grammy Awards 2015, dove ha ottenuto ben sei nomination, Sam Smith si è confessato sulle pagine di Rolling Stone, dichiarando di essere stato in passato un accanito little monster, ovvero un fan di Lady Gaga. Durante l’intervista il cantante ha raccontato la storia di quando, a 17 anni, si finse malato a scuola, con tanto di giustificazione fasulla, per occupare la prima fila della O2 Arena di Londra in occasione del Monster Ball di Lady Gaga. Purtroppo l’inesperto studente lasciò una copia della giustificazione falsa in bella vista e questo gli costò tre giorni di punizione “Ebbi un sacco di problemi, ma rifarei tutto all’istante. Assisterei ancora a quegli show per soddisfare la mia fame, e uscirei soddisfatto dicendo ‘Farò anch’io così’. Senza Gaga, non sarei qui adesso”. Finora Sam Smith ha assistito a quattro concerti di Lady Gaga, recandosi anche da solo in uno dei casi, e stringendo amicizia con fan che non aveva mai incontrato prima.

Lady Gaga: Sam Smith era un little monster, “sono qui grazie a lei”

Per il cantautore britannico Miss Germanotta è stata una vera e propria fonte d’ispirazione, che lo ha spinto ad abbandonare il suo piccolo paese natale per tentare la fortuna a Londra. Seguendo l’esempio di Lady Gaga, che ha iniziato la sua carriera dividendosi tra i piccoli club del Lower East Side e un minuscolo appartamento, Sam Smith decise di trasferirsi a Londra, dove per guadagnarsi da vivere lavorò per alcuni mesi come addetto allo stoccaggio “Ho cercato di incontrare le persone giuste e concentrarmi sull’arte e sul lavoro”. Sam Smith segue tuttora Lady Gaga e ne ha apprezzato l’ultimo album “Artpop”, spesso criticato: “E’ un camaleonte. Anche il suo album con Tony Bennett è stato della serie ‘Perché no? Perché uno non può fare un jazz album? ' E’ senza limiti, ed è quello che continuo a dire a chiunque. Voglio circondarmi di persone aperte, senza limiti. Tutto è possibile, e lei mi ha insegnato questo”.

Lady Gaga: Sam Smith era un little monster, “sono qui grazie a lei”

Le grandi parole di Sam Smith non potevano passare inosservate e a stretto giro è arrivata la risposta di un’emozionata Lady Gaga, che ha conosciuto Sam Smith attraverso la sua esibizione al Saturday Night Live “Io e il mio compagno abbiamo sentito Sam Smith cantare “Stay with me” e abbiamo avuto una reazione pazzesca. Posso davvero capire la sua esperienza di solitudine, così come la sua interpretazione piena di pathos e dolore” ha dichiarato Lady Gaga in una mail “Molta della nuova musica manca di onestà, ma se molti artisti sono poveri, Sam Smith è ricco in sostanza, vita e autenticità. Vedere Sam diventare una star e scoprire successivamente l'influenza e l’ispirazione che il mio lavoro ha avuto su di lui, è una delle esperienze più significative della mia vita di artista.” Lady Gaga, da vera veterana della musica, ha dispensato infine un consiglio all’astro nascente Sam Smith “Continua a soffrire per la tua arte, Sam, e continua a mettere il talento e la felicità al primo posto. Coltiva il tuo talento e diffondilo nel mondo. Sarai ricordato per sempre".

Via RollingStone.com

Crediti: Archivio web, google, archivio web