La Grande Bellezza su Canale 5: polemiche e reazioni sul web

Paolo Sorrentino e l'Oscar 2014
Ecrit par

Ieri "La Grande Bellezza" di Paolo Sorrentino è stata trasmessa su Canale5 a pochi giorni dalla vittoria agli Oscar 2014. Il pubblico si è letteralmente diviso tra alcuni apprezzamenti e tante, troppe critiche. Scopri perché su melty.it.

Più di 8 milioni di telespettatori erano ieri sintonizzati per seguire la prima tv. “La Grande Bellezza” è record di ascolti su Canale5. 36% di share per il film di Paolo Sorrentino: un dato incontrovertibile, molti non avevano mai visto la pellicola, molti altri non l'hanno capita, tanti dubbi, troppe critiche. #LaGrandeBellezza è ancora oggi tra i “trending topic” su Twitter, mentre su Facebook si inseguivano continui post sul film, risposte e polemiche. “Aiutatemi a capire questa GRANDE BELLEZZA da Oscar, forse l'unica cosa bella che ho potuto ammirare è Roma! ”. Questo il tono di gran parte degli utenti, pronti a stroncare il film per la sua “grande lentezza”, per l'assenza di trama e per un significato difficile da comprendere. “Ma state scherzando? !?! Siamo sinceri #LaGrandeBellezza è una M...a in confronto a la vita è bella”. Il paragone con il premio dato a Benigni è presto fatto, ma il collegamento quanto meno ardito e fuori luogo. “Contro l'insonnia è stata più efficace di qualunque farmaco”. E chi più ne ha più ne metta.

Altri articoli su La Grande BellezzaOscar 2014: La Grande Bellezza è il miglior film stranieroLa Grande Bellezza: Oscar 2014, il video del discorso di SorrentinoOscar 2014: La Grande Bellezza, 12 anni schiavo, Gravity, tutti i vincitoriLa Grande Bellezza: Record di ascolti su Canale Cinque!

La Grande Bellezza su Canale 5: polemiche e reazioni sul web

Ma perché tutto questo accanimento? Analizzando le reazioni sono principalmente tre le considerazioni da fare. Innanzitutto molti non avevano ancora visto il film o comunque non sapevano nemmeno di cosa si trattasse, almeno prima della vittoria agli Oscar 2014 di qualche giorno fa. In secondo luogo è stato avvilente vedere un film di lunga durata falcidiato da continui spot pubblicitari che ne hanno rallentato la fruizione e la comprensione: “Trasmettere in tv, con fustigazioni pubblicitarie, un film ancora nelle sale che ha appena vinto un oscar, è come far correre Usain Bolt nell'orto”. Lo ha scritto il comico Natalino Balasso, non possiamo che essere d'accordo. Infine, il pubblico di Canale5 non è mai stato abituato a pellicole del genere. La voglia di Medusa e Mediaset di raccogliere ascolti d'oro è pienamente giustificata, ma ha spiazzato un pubblico non abituato a prodotti del genere in prima serata. “Allora continuate a guardare i Cinepanettoni – un commento sul web - i film di Checco Zalone, il Grande Fratello e, trionfo della mediocrità televisiva di questa stagione, Il Segreto! ”.

La Grande Bellezza su Canale 5: polemiche e reazioni sul web

“Non può piacere a tutti, anzi. Però le critiche a #LaGrandeBellezza da gente che aspetta l'ultimo Fast and Furious non si possono vedere”. Sta qui lo snodo fondamentale. Sorrentino non fa film per tutti, è un regista che divide, poco accessibile, spesso di nicchia, che ama visceralmente costruire storie sul nulla, concentrarsi sui suoi personaggi e sui significati nascosti piuttosto che sull'evolversi classico della storia. E questo, purtroppo, non tutti sono riusciti a capirlo. Qualcuno si, a onor del vero; chi con più rabbia: “Tutti a criticare questo film. Ma se siete abituati a guardare elisa di rivombrosa o uomini e donne ! Smettiamola dai”; chi con la giusta dose di diplomazia: “Comunque a me son piaciuti sia Sorrentino che Checco Zalone eh..”. Il film ha profondi meriti oggettivi, ma soggettivamente è normale possa far schifo, il suo vero difetto è però uno solo: essere stato trasmetto in prima serata su Canale5.

La Grande Bellezza su Canale 5: polemiche e reazioni sul web - photo
La Grande Bellezza su Canale 5: polemiche e reazioni sul web - photo
Crediti: Indigo Film Produzioni, Archivio web, web