"La grande bellezza" agli Oscar 2014, Sabrina Ferilli si sfoga

Sabrina Ferilli a Cannes per "La grande bellezza"
Ecrit par

“La grande bellezza” ha vinto l’Oscar 2014 come miglior film straniero. Sabrina Ferilli, attrice del film, non era tra gli invitati alla cerimonia e sulle pagine di “Chi” ha manifestato il suo malcontento. Scopri cosa ha detto su melty.it.

Non è trascorso neanche un giorno dalla vittoria de “La grande bellezza” agli Oscar 2014 e già c’è aria di polemica. Sabrina Ferilli, attrice romana e una delle protagoniste del film di Paolo Sorrentino, tra le pagine di “Chi” esprime il malcontento per la sua assenza alla cerimonia degli Oscar 2014. Sabrina Ferilli ha rilasciato al settimanale di Alfonso Signorini (in edicola mercoledì 5 marzo) un’intervista esclusiva: “Di non essere stata lì, di non far fatto il red carpet mi dispiace, e molto”. Sorrentino ha riservato i quattro posti alla cerimonia di premiazione degli Oscar per la moglie Daniela, l’attore Toni Servillo e il produttore del film Nicola Giuliano. Tra gli assenti ad Hollywood anche Carlo Verdone che però ha fatto spallucce, forse felice di essere rimasto nella sua Roma, commentando così la vittoria: “La Grande Bellezza" è stato capito meglio all’estero che da noi”. Verdone ha aggiunto che lui, la notte degli Oscar, ha dormito e ha saputo del trionfo italiano agli Oscar il mattino seguente.

Sabrina Ferilli invece non ci sta. L’occasione persa di sedersi nella stessa sala di Meryl Streep, Jennifer Lawrence, Julia Roberts non l’ha mandata giù: “Lo dico non soltanto per me, ma anche perché l’immagine che si ricorda nel tempo della Notte degli Oscar è quella delle foto delle attrici che solcano il tappeto rosso in abiti favolosi. Come si dice: 'E’ la materia di cui sono fatti i sogni'. Senza è come se mancasse qualcosa. E poi, per quanto possa essere ottimista, dubito che la cosa possa verificarsi nuovamente per me e, soprattutto, a breve. A me non è mai riuscita l’incoronazione: sono stata capace di lavorare tanto, di fare tanto, ma alla fine la cerimonia mi è sempre sfuggita. Se mi sono ritrovata ‘regina’ è perché qualcuno me l’ha riferito mentre stavo a casa, in camerino, al bar o persino alla toilette. Ma mai nessuno per via ufficiale”. La sua intervista si conclude con una battuta che ha quasi il sapore di una minaccia: “Sapete cosa vi dico? La salita mia è un passo alla volta e io ho ancora un bel po’ di anni davanti. A Hollywood io prima o poi ci vado. Dovesse pure essere per il remake di “A spasso con Daisy”.

Sabrina Ferilli, La grande bellezza
Sabrina Ferilli in una scena del film "La grande bellezza".

Raffaella Carrà - autrice di “A far l’amore comincia tu” che è parte della colonna sonora de "La Grande Bellezza" - fa eco a Sabrina Ferilli. Seppur con un sorriso e una battuta ha rilasciato delle brevi dichiarazioni all’Adnkronos: "Ad Hollywood ci sono stata ma l’Oscar mi mancava e mi fa piacere di aver dato il mio piccolo apporto. Sorrentino ha detto di amare i Talking Heads, citandoli tra le sue ispirazioni, ma l'Oscar l'ha preso con una canzone italiana. Scherzi a parte, è una gioia immensa che un film italiano raggiunga la vetta di Hollywood con un Oscar in questo momento storico molto complesso". Paolo Sorrentino ha avuto pochi secondi sul palco degli Oscar per i ringraziamenti: citare Maradona non è stato certo poetico ma non poteva neanche dire grazie a tutti gli attori, alle comparse o ai tecnici delle luci. Non siamo mai contenti.

Crediti: melty.fr, web , Archivio web


1 commenti
  • Articolo ottimo ! Anche se il senso del film la grande bellezza non è stato chiaro e la Ferilli poco umile ! Complimenti alla giornalista