Kim Kardashian: Nuda ancora una volta per Love Magazine

Kim Kardashian e Kanye West
Ecrit par

Una nuova foto di Kim Kardashian nuda è stata pubblicata ed immediatamente cancellata sull'account di Love Magazine, non prima che molti internauti avessero il tempo di salvarla sui loro pc.

Proprio non riesce a tenersi i vestidi addosso Kim Kardashian: dopo aver invaso il web con le foto di nudo su Paper, l'ereditiera armena ha messo nuovamente il proprio corpo al servizio di una rivista. Questa volta si tratta di Love Magazine, che ha pubblicato uno scatto dello shooting sulla propria pagina twitter, salvo poi rimuoverlo dopo pochi minuti. Tanto è bastato, comunque, perchè Kim tornasse di nuovo sulla bocca di tutti: il motivo? Non si tratta di un enigma dalla risposta impossibile: per quale altro motivo la Kardashian dovrebbe far parlare di sè se non per il proprio fondoschiena? Perchè sprecare tempo con make up complicati e outfit all'ultimo grido se si può ottenere lo stesso effetto mettendola così, come mamma l'ha fatta, spalle all'obiettivo fotografico? Lo scatto incriminato, comunque, fa molto di più questa volta, chiamando in causa il titolo di un celebre film e la collezione di uno dei brand più importanti in circolazione sul mercato mondiale.

Kim wears Prada recita ironicamente la foto in questione, facendo il verso al celebre film con Meryl Streep "il diavolo veste Prada". Peccato che nè di Prada nè di qualsiasi altro capo di abbigliamento vi sia alcuna traccia sul corpo totalmente scoperto di Kim Kardashian, vera donna record del 2014. La didascalia si spinge ancora oltre, ma ignoriamo se si tratti di sottile ironia o di una gaffe vera e propria " un progetto di Prada in cui Kim Kardashian veste la nuova collezione primavera estate insieme ad alcuni capi di Miu Miu del 2012". La speranza è che nelle altre foto del servizio fotografico la signora si sia degnata di mettersi uno straccio addosso: non osiamo immaginare cosa avrebbe detto di lei Miranda Priestly.

Crediti: Youtube, web , Kevin Mazur, getty images