Kim Kardashian nuda su "Paper", record di visualizzazioni 

La copertina dello scandalo
Ecrit par

Con il servizio fotografico scandalo che ritrae Kim Kardashian nuda, il magazine Paper è riuscito nel suo intento, "rompere internet". E le sue visualizzazioni sono salite alle stelle.

Sì, Kim Kardashian è riuscita a “rompere Internet”. Ma anche il Paper, il magazine del servizio fotografico “scandalo”, non ha scherzato. Se infatti Kim Kardashian (guarda anche la foto porno con Kanye West) è stata citata su Twitter per un numero dieci volte superiore rispetto al solito, i suoi scatti sono stati condivisi a centinaia di migliaia, senza considerare la pioggia di fotomontaggi e commenti sui social, il Paper ha contato più di 6 milioni e mezzo di visualizzazioni grazie al servizio champagne e lato b “Breake the Internet” . Tra l’altro ci ha messo un po’, ma finalmente il direttore della rivista Mickey Boardman ce l’ha fatta ad ammettere che è stato utilizzato Photoshop. Precisando: “Non c’è niente di aumentato. È tutto realmente suo. I ritocchi sono serviti a correggere i difetti e a rendere tutto perfetto. Succede su tutte le copertine”.

Le foto ritraggono Kim Kardashan nuda (leggi le reazioni su Twitter) da diverse prospettive: non solo quindi il prosperoso e ormai conosciutissimo lato b ma anche il frontale. L’icona curvy, che ha vantato con fierezza la sua capacità di tenere un calice di champagne con il sedere, ha dato luogo con questo servizio ad un dibattito sull’idea di femminilità che la star televisiva americana rappresenta. Ma ciò non toglie che in questi casi i social funzionino da fortissima cassa di risonanza: è bastato che Kim condividesse con i suoi 25 miliioni di followers le foto su Instagram perché diventassero di dominio pubblico. E si scatenassero di conseguenza divertenti meme (guarda le migliori su Twitter), parodie e perfino Kim Kardashian in versione Simpson. Ci vuole il nudo per fare i record!

Crediti: Paper