Kim Kardashian autoironica per il Super Bowl

Kim Kardashian nella pubblicità T-Mobile
Ecrit par

Dopo l’annuncio del suo primo libro di “selfie”, Kim Kardashian dimostra di non essere solo una bellezza esplosiva. La moglie di Kanye West appare divertente e autoironica in una pubblicità per il Super Bowl.

Kim Kardashian dimostra di non essere solo una bomba sexy. La moglie di Kanye West – diventata famosa grazie a un filmato pornografico girato con il suo ex e rimasta sulla cresta dell’onda grazie ad un reality show e a numerosi scatti hot – rivela il suo lato ironico in una pubblicità per T-Mobile, azienda di telefonia mobile americana. Lo spot sarà trasmesso durante il Super Bowl – che vedrà Katy Perry come protagonista della performance dell’intervallo, insieme alla rapper Missy Elliot – ma per una volta non sarà concentrato sulle forme prorompenti della star americana. Dopo la tanto discussa copertina del magazine Paper, dove Kim Kardashian appariva completamente nuda, Mrs West ha quindi deciso di cambiare rotta e di dimostrare al pubblico che sa essere divertente e (soprattutto) autoironica.

Nella pubblicità Kim viene presentata come “persona famosa” e inizia un discorso sulla salvaguardia dei “giga” telefonici pagati e non utilizzati dagli utenti. Nel divertente spot Kim recita: “Salve a tutti, sono Kim. Ogni mese milioni di giga inutilizzati vengono recuperati dalle compagnie telefoniche. Tragico. Sono dati per i quali voi avete pagato e che possono essere utilizzati per restare informati sul mio make-up, le mie selfie, i miei outfit, le mie vacanze e… i miei outfit. Tutti persi tragicamente. Per favore, aiutateci a salvare i tuo traffico telefonico.” Lo spot è ovviamente ironico e Kim dimostra di saper ironizzare sul suo forte egocentrismo. Proprio per dimostrare quanto la mamma di North West “si apprezzi”, la star del reality “Al passo con i Kardashian” ha annunciato la pubblicazione del suo primo libro, “Selfish”. Il “capolavoro letterario” conterrà tutti i migliori selfie di Kim. Quale modo migliore per celebrarsi?

Crediti: Youtube, web