Kate Middleton, William paladino dei diritti LGBT?

Kate Middleton e il Principe William
Ecrit par

William è stato nominato al Straight Ally, premio per i personaggi pubblici che sostengono i diritti LGBT. Ma il marito di Kate Middleton potrebbe non partecipare all’LGBT Awards…

Il Principe William d’Inghilterra potrebbe essere il paladino dei diritti LGBT? Forse sì, forse no. Il marito di Kate Middleton è stato nominato per il Straight Ally, premio rivolto ai personaggi pubblici che si sono impegnati a sostenere i diritti di gay, lesbiche, bisessuali e trans. La notizia ha suscitato grande entusiasmo nel mondo LGBT, perlomeno sino al momento in cui non è cominciato a serpeggiare il sospetto che il Principe possa non presentarsi all’LGBT Awards che avrà luogo a Londra il prossimo 12 maggio. “Gli Oscar dei Gay”, come è stato soprannominato l’evento, sono molto sentiti nel Regno Unito, e la mancata partecipazione di William potrebbe deludere enormemente le aspettative.

KATE E WILLIAM
Kate Middleton, William paladino dei diritti LGBT? - photo
Kate Middleton, William paladino dei diritti LGBT? - photo
Kate Middleton, William paladino dei diritti LGBT? - photo
Kate Middleton, William paladino dei diritti LGBT? - photo
Kate Middleton, William paladino dei diritti LGBT? - photo

Kate Middlleton e il Principe William sono da sempre impegnatissimi nella difesa dei diritti dei più emarginati: la partecipazione all’LGBT Awards avrebbe enorme risonanza e darebbe un segnale positivo a tutti coloro che, ancora oggi, non riconoscono i diritti LGBT. “William ha sorpreso in modo positivo la comunità LGBT diventando una icona del movimento, dopo aver parlato in modo sentito contro il bullismo omofobico. Il sostegno di William potrebbe essere premiato con il Straight Ally e gli organizzatori stanno facendo di tutto per per assicurare la presenza del principe all’evento”, ha dichiarato una fonte vicina a William e Kate. Oltretutto in passato il Principe è già comparso sulla copertina di Attitude, una rivista LGBT inglese e in quell’occasione rilasciò un’intervista sul tema delle discriminazioni LGBT, esprimendo il suo sostegno. “Il 2017 NatWest British LGBT Award va a persone capaci di ispirare gli altri spendendosi per promuovere e valorizzare i diritti LGBT in tutto il mondo. Tutti i candidati sono assolutamente meritevoli del loro posto nella rosa dei candidati, ma ora tocca al pubblico scegliere i vincitori in vista della cerimonia che si terrà a Londra il 12 maggio prossimo”, hanno dichiarato gli organizzatori.

Crediti: Archivio web