Juventus-Siviglia 2-0: Highlights e gol Morata-Zaza Champions League 2015-2016

Juan Cuadrado in azione contro il Siviglia
Ecrit par

Gli highlights di Juventus-Siviglia 2-0, 2a di Champions League. In gol Morata nel primo tempo e Simone Zaza all'87'. Il City vince 2-1 a Mönchengladbach al 90'.

La Juventus in Europa è un'altra squadra e lo conferma la vittoria per 2-0 sul Siviglia. I bianconeri vincono grazie ai due numeri 9 scesi in campo: Alvaro Morata e Simone Zaza. Il primo ha il merito si sbloccare la partita nel primo tempo grazie un colpo di testa mentre il secondo di chiuderla nel finale con un destro al termine di un contropiede. Per Morata sono numeri da brivido: il gol agli andalusi è il quinto nelle ultime cinque partite di Champions - eguaglia Alex Del Piero - e nel 2015 è quota 7 con Neymar; solo Ronaldo fa meglio, con 10 gol, gli ultimi due siglati stasera al Malmo. Zaza festeggia il suo primo gol in Europa ed è la seconda rete nelle ultime tre partite per il centravanti lucano. La Juventus fa un bel passo avanti in classifica a quota 6 ma soprattutto sfrutta la vittoria esterna del Manchester City a Mönchengladbach, evitando che i tedeschi possano aumentare le speranze qualificazione proprio alla vigilia di due sfide tra Germania e Italia decisive per la qualificazione (qui calendario Juventus Champions League). Ma andiamo alla cronaca di Juventus-Siviglia. Allegri per mancanza di esterni difensivi sulla fascia destra decide di schierare la Juve col 3-5-2. Il solito trio Barzagli-Bonucci-Chiellini in difesa; Hernanes vertice basso, Khedira e Pogba interni di centrocampo, con Cuadrado ed Evra sugli esterni. In attacco Dybala e Morata. Nel Siviglia Emery scegli il 4-4-1-1 con Gameiro unica punta e Reyes alle sue spalle. Immobile si siede in panchina mentre Andreolli è titolare. La Juve già dopo un minuto di gioco fa registrare la prima occasione pericolosa: Morata pesca in area Pogba ma il francese calcia alto e l'azione sfuma. La Juve è molto aggressiva in questa primissima parte della partita, con la difesa molto alta e centrocampo intento a metter pressione ai portatori di palla spagnoli. Al 9' Hernanes con un gran destro sfiora il palo alla destra di Rico. Al 17' è Dybala a rendersi pericoloso con un tiro a giro dal limite dell'area che non esce di molto sopra l'incrocio dei pali. Attorno alla mezz'ora si fanno vedere gli ospiti ma senza provocare pericoli. Al 41' dopo un momento di tregua la Juventus passa in vantaggio. Barzagli scende sulla destra e con un cross preciso in area trova la testa di Morata, che si incunea tra Andreolli e Krychowiak per lo stacco vincente.

il 2-0 di simone zaza

Morata si dimostra il talismano della Vecchia Signora: sono 5 i gol nelle ultime 5 gare di Champions per lui, 7 nelle ultime 9. Un ritmo da grande campione. Dopo un tiro innocuo di Konoplyanka la Juve va alla pausa con un gol di vantaggio. E' il Siviglia ora che deve scoprirsi e fare la partita. Nella ripresa nessuno dei due allenatori sceglie di cambiare. Dopo sei minuti di gioco la squadra bianconera va vicino al raddoppio con Dybala, che favorito da un velo di Khedira stoppa e calcia al volo chiamando Rico alla respinta. Sempre lo stesso argentino al 63' si procura un calcio di punizione dal limite ma trova l'estremo difensore che respinge coi pugni. A mezz'ora dalla fine Emery decide di cambiare qualcosa: escono N'Zonzi e Gameiro, entrano Iborra e Immobile. Il Siviglia invece di portarsi con i suoi uomini all'attacco alla ricerca del pareggio attende la squadra bianconera, che addormenta la partita con il possesso palla e rischia pochissimo. Al 76' Khedira lascia il campo per Alex Sandro. La Juve ora passa al più prudente 4-4-2, con Barzagli terzino destro. A dieci minuti dalla fine Allegri fa entrare Zaza e fa accomodare in panchina tra gli applausi Alvaro Morata. Unay Emery invece toglie un impalpabile Reyes e inserisce Juan Muñoz. All'87' la Juve chiude la partita. Una grande giocata di Dyabala e un contrasto vinto a a centrocampo permette a Zaza di involarsi in contropiede e beffare Rico con un destro preciso sotto le sue gambe. Per l'attaccante di Policoro è il primo gol in Champions League. In pieno recupero sempre Zaza va vicino al 3-0 ma il suo tiro da ottima posizione è sbilenco. La partita finisce così sul 2-0 per la Juventus, una vittoria fondamentale per la qualificazione alla fase eliminatoria.

Crediti: web , ansa