Juventus: Per Paul Pogba il Barcellona offre 80 milioni

Paul Pogba esulta dopo un gol
Ecrit par

Il Barcellona offre 80 milioni per Paul Pogba della Juventus, con sbarco in Catalogna nel 2016 causa sanzione Fifa. Il punto sulla trattativa tra Juventus e Barcellona.

Paul Pogba potrebbe cambiare maglia già questa estate. A dispetto delle dichiarazioni di facciata la Juventus potrebbe vendere il suo gioiello già durante questa sessione di mercato. La società che di più ci sta provando è il Barcellona. I motivi sono tutti nelle elezioni del 18 luglio, in cui verrà nominato il prossimo presidente del Barcellona. Sia Joan Laporta che Josep Maria Bartomeu hanno annunciato che faranno di tutto per portare Paul Pogba a vestire la camiseta Blaugrana. Le promesse elettorali in Spagna spesso sono state confermate, come nei casi Zidane, Beckham, Ronaldinho, Fabregas e per ultimo Neymar. I 109.637 soci del Barça sperano che sia l'uno che l'altro possano riuscirci. In questo momento c'è da registrare una forte accelerata da parte della società perché il mercato non può aspettare fino al 18 luglio. Ecco che oggi i due uomini mercato Ariedo Braida e Alberto Soler hanno incontrato l'amministratore delegato Beppe Marotta e il ds Fabio Paratici. Un incontro di mercato cordiale in cui al centro c'è stato il futuro di Paul Pogba. Alla fine è emerso che il club catalano ha avanzato una prima proposta: 80 milioni di euro. Una cifra da far tremare i polsi a qualsiasi società italiana. "Sì, abbiamo ricevuto l'offerta da 80 milioni - ha confermato Marotta alla Gazzetta dello Sport - ma posso affermare che Pogba non lo vendiamo".

Le trattative nascono sempre con dei rifiuti, soprattutto per uno dei migliori giocatori in circolazione. La Juve con piena legittimità spera di far scatenare l'asta. Non è un mistero che Pogba abbia espresso la volontà di andare al Barcellona in caso di cessione. L'importanza della trattativa è nella formula richiesta dalla Juventus per sedersi a trattare il centrocampista. Una cessione da effettuare non prima del 2016 e l'ex rossonero Braida, per ora, si è adeguato chiedendo Pogba dal 1° luglio del 2016. Noi crediamo che con una cifra del genere sul tavolo nessuna società possa lasciare un giocatore un anno. Il solo motivo che spinge il Barcellona a farlo è la sanzione del blocco del mercato fino al giugno 2016, comminata dalla Fifa per delle irregolarità nel tesseramento di calciatori minorenni. Alla Juve potrebbe far comodo cedere Pogba il prossimo anno per tre ragioni. La prima è una gestione della rosa e del centrocampo, che potrebbe essere rivoluzionato dopo l'addio di Andrea Pirlo direzione New York (ufficialità a ore) e le voci di una cessione di Arturo Vidal all'Arsenal. La seconda è la possibilità di individuare il sostituto del francese. La Juve non si ferma mai sul mercato ed è sempre pronta come nel caso di Mario Mandzukic.

La terza motivazione è di bilancio. Il giocatore arrivò a parametro zero dalle giovanili del Manchester United e una plusvalenza dalla cessione di Pogba farebbe comodo iscriverla nel bilancio 2016. Le resistenze dell'entourage bianconero possono essere ricondotte a tali motivi. Attenzione però perché il Barcellona non può fare mercato ma altre squadre, poche per la verità, sì. Ed è il caso di del Manchester City e del Paris Saint-Germain. La prima vuole trovare un degno sostituto a Yaya Toure, forse al suo ultimo anno con gli Sky Blues. La società dello sceicco Mansur tuttavia è sotto la lente del Fair Play Finanziario imposto dall'Uefa. Il monte ingaggi invariato e un numero precisato di giocatori in rosa (21) non permette ai Citizens di far follie. Perciò la squadra di Manchester deve prima cedere per poter comprare. Jovetic all'Inter e Dzeko alla Roma sono il primo passo per arrivare a Pogba? Infine c'è il Psg. Proprio oggi l'organo di controllo finanziario dei club ha tolto il club parigino dalla black list. La conseguenza è che lo sceicco può sforare i 60 milioni di spesa, senza più alcuni vincolo sul numero di giocatori (21 anziché 25). E' un via libera a una macchina da guerra. Riusciranno i soldi del Psg per convincere Pogba a trasferirsi all'ombra della Tour Eiffel? I tifosi un po' meno ma la Juve gongola perché questa estate può coincidere con la cessione (e plusvalenza) più remunerativa della storia del club.

Crediti: agf, YouTube