Juventus-Milan: Diretta streaming e formazioni 13^ 2015-2016

Un momento di Milan-Juventus di due anni fa
Ecrit par

Juventus-Milan è la sfida della 13a giornata di Serie A. I bianconeri cercano la terza vittoria consecutiva, i rossoneri una vittoria che manca da quattro anni allo Stadium.

Juventus-Milan erano anni che non si giocava con le due squadre così in basso in classifica. Il sesto posto dei rossoneri e l'ottavo per i bianconero sono la dimostrazione che l'annata è cominciata molto male. I campioni d'Italia dopo quattro scudetti e la cessioni di simboli come Pirlo, Tevez e Vidal stanno provando a trovare l'equilibrio giusto e anche le motivazioni in alcuni giocatori che sembrano un po' scarichi. I rossoneri invece di motivazioni non ne hanno bisogno e vogliono espugnare Torino a quattro anni e mezzo dall'ultima volta. Sinisa Mihajlovic sta provando a dare un'anima e una fisionomia precisa alla squadra. E forse sembra averla trovata nel nuovo 4-3-3, nonostante con l'Atalanta nell'ultima di campionato tutta la squadra abbia fatto un passo indietro sul piano del gioco. Alla vigilia ha parlato Alessio Romagnoli, l'uomo simbolo del nuovo Milan in costruzione: "Dobbiamo vincere più partite possibili a partire dalla Juventus per continuare la striscia positiva - dice l'ex giallorosso a Milan Channel - arrivare al Milan a 20 anni con la cifra di 25 milioni addosso è un bel sasso da portarsi dietro, però mi sto ambientando bene e sto riuscendo a dare il massimo. All'inizio è stata dura per tutti perché la società ha cambiato tanto in estate, quindi è normale ci sia stato bisogno di un periodo d'ambientamento. Lavorando giorno per giorno con costanza negli allenamenti i risultati stanno iniziando ad arrivare".

Juventus-Milan: Diretta streaming e formazioni 13^ 2015-2016

Il giovane difensore ha poi parlato di Mihajlovic e della Juventus: "Mihajlovic ci chiede ogni giorno di dare il massimo per uscire da questo momento difficile che il Milan ha attraversato negli ultimi due anni. Gli attaccanti più pericolosi della Juventus forse sono Morata e Dybala. Noi dobbiamo imporre il nostro gioco. L'obiettivo è arrivare in Champions, è alla portata". Il Milan contro la Juve dovrebbe scendere in campo con un paio di novità. La prima è quella di Abate sulla destra al posto dell'affaticato De Sciglio; l'altra è Niang in attacco. Già, la notizia positiva è il rientro di Bacca e Zapata un giorno prima del previsto. L'attaccante colombiano così dovrebbe giocare titolare con al fianco Cerci e Niang. Ecco la formazione: Donnarumma; Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Kucka, Montolivo, Bonaventura; Cerci, Bacca, Niang. Nella Juve invece c'era apprensione alla vigilia della sfida per la condizione di Mandzukic, Lichtsteiner e Buffon. I primi tre sono rientrati in gruppo e il capitano dovrebbe farcela. Proprio Buffon ha suonato la carica alla vigilia di Juve-Milan: "Da qui a Natale ogni partita influenzerà il nostro cammino - ha detto a Sky Sport -. Dobbiamo essere consapevoli e mettere la testa nel carro armato per il prossimo mese. Abbiamo la possibilità di essere padroni del nostro destino. E' una grande fortuna ma anche una bella responsabilità". Allegri dovrebbe schierare una Juve speculare al Milan almeno nel modulo: un 4-3-3 con un tridente composto da Cuadrado, Morata e Mandzukic. Ecco la probabile formazione: Buffon; Barzagli, Bonucci, Chiellini, Evra; Khedira, Marchisio, Pogba; Cuadrado, Mandzukic, Morata. Per l'occasione saranno diverse centinaia in più le forze dell'ordine per presidiare lo Juventus Stadium a causa dell'allarme sicurezza dopo gli attentati di Parigi. Juve-Milan è tramsessa in diretta streaming su Premium Play e Sky Go alle 20,45.

Crediti: web , lapresse