Juventus-Frosinone 1-1: Highlights e gol Zaza-Blanchard Serie A 2015-2016

Il gol di Blanchard in Juventus-Frosinone 1-1
Ecrit par

La sintesi e gli highlights di Juventus-Frosinone 1-1. Gol di Zaza e pareggio di Blanchard in pieno recupero. Bianconeri spreconi e condannati dai canarini.

Una Juventus sprecona si fa raggiungere sul pari in piano recupero e butta via due punti preziosi per la risalita in classifica. Il Frosinone invece conquista il suo primo punto in Serie A proprio a Torino contro i campioni d'Italia in carica e per di più all'ultimo minuto di gioco con Leonardo Blanchard, difensore che fino a due anni fa giocava in Prima divisione coi canarini ed è stato protagonista della cavalcata storica verso la A. La Juve rimane così sempre sulla parte destra del tabellone coi 5 punti e vede allungarsi a 10 le lunghezze di distacco dall'Inter capolista. Dicevamo degli sprechi dei bianconeri. Il primo nonostante la pressione i ragazzi di Stellone sono riusciti a chiudere sul pareggio. La Juve ha iniziato a macinare gioco sin da subito ma la prima occasione da gol è arrivata con Pgba, il cui destro a giro è terminato di un soffio a lato. Anche Cuadrado è andato vicino al suo primo gol in bianconero ma il suo destro si è spento di poco a lato. Alla mezz'ora però il Frosinone si è affacciato dalle parti di Neto e con Castillo ha colpito il palo; sulla ribattuta Barzagli secondo i giocatori ciociari avrebbe commesso un fallo di mano. Questa è però materia per la moviola.

Juventus-Frosinone 1-1: Highlights e gol Zaza-Blanchard Serie A 2015-2016

Allegri decide di cambiare negli spogliatoi e alla ripresa decide di mandare in campo Chiellini e Dybala al posto di Lichtsteiner e Sturaro. E' una juve super offensiva per cercare si sbloccare la partita. E l'intento dell'allenatore viene soddisfatto. Infatti dopo quattro minuti Zaza prende la traversa di testa e sia Pereyra che Cuadrado non sono riusciti ad approfittarne anche l'angusta difesa gialloblù. Due minuti però e la Juve pesca il vantaggio. E' Zaza a siglarlo alla sua prima da titolare, con una conclusione dal limite. Dal vantaggio la Juve costruisce qualcosa come sette palle gol. Tutti da Zaza a Cuadrado, da Bonucci a Chiellini, dai neo entrati Dybala a Hernanes sono andati vicino al raddoppio per quello che sarebbe stato di sicuro il ko. Nel calcio però c'è la vecchia regola che ai troppi gol sbagliati può equivalere un gol subito. E la Juve è non è sfuggita a tale regola perché al 47', nel secondo di tre minuti di recupero, Pogba sbaglia la marcatura e Blanchard svetta solo in area castigando la Signora al secondo pareggio in tre partite.

Crediti: rai, agf