Juventus-Borussia Dortmund 2-1: Highlights e sintesi Champions League

L'attaccante della Juve Carlos Tevez
Ecrit par

Gli highlights di Juventus-Borussia Dortmund 2-1 dell'andata degli ottavi di Champions League. A segno tutti nel primo tempo Carlos Tevez, poi Marco Reus e Alvaro Morata.

La Juventus vince 2-1 con il Borussia Dortmund nell'andata degli ottavi di Champions. Succede tutto nel primo tempo. I bianconeri prima si portano in vantaggio con Tevez, poi vengono raggiunti da Reus su pasticcio di Chiellini e infine nei minuti finali ripassano in vantaggio grazie al piatto di Morata (qui gli highlights di Manchester City-Barcellona 1-2). Per la partita di ritorno i bianconeri possono recriminare le due grandi occasioni di Tevez e Pereyra nel secondo tempo. I gialloneri di Klopp si sono dimostrati un buon colllettivo, con un un discreto possesso palla ma con una frgilità difensiva che fan ben sperare i tifosi juventini per la gara di ritorno. Ma andiamo alla cronaca di Juve-Borussia. Nella Juve come da previsioni Vidal gioca dietro le due punte Morata e Tevez. Nel Borussia Klopp decide di giocare con due punte di ruolo e la sorpresa è Ciro Immobile sin dall'inizio al fianco di Aubameyang. L'escluso dei trequartisti è Kagawa. La partita sin dall'inizio è nelle mani del Borussia, che nonostante l'inferiorità numerica a centrocampo riesce a ordire una buona trama di gioco con Reus a sinistra e Aubameyang a destra. La Juve gioca sulle ripartenze e alla prima vera occasione va in vantaggio.

Scambio Morata-Tevez a centrocampo, lo spagnolo va via in velocità e con un cross basso mette in difficoltà Weidenfeller, che non trattiene e l'Apache Tevez anticipa l'intervento di Schmelzer. Per l'argentino è il quarto gol in questa edizione di Champions. La Juve cinque minuti dopo regala il pareggio ai tedeschi. Chiellini scivola, Rues s'invola verso Buffon e lo infila con un preciso tiro sul palo del portiere. La squadra bianconera subisce lo svantaggio e non riesce a essere pericolosa. Al 26' ci prova Bonucci su punizione di Pirlo, ma la zuccata di testa è troppo alta. Il Borussia tiene il pallino del gioco ma non riesce ad affondare. Tra il 32' e il 36' le due squadre perdono per infortunio Piszczek e Pirlo, sostituiti da Ginter e Pereyra. I gialloneri al 34' ci provano con un tiro dalla distanza di Sahin, su cui Buffon trattiene in due tempi. Quando la partita sembrava finire sul pari, ecco il vantaggio della Juve. Pogba in contropiede serve in area Morata e lo spagnolo con un facile tap-in infila l'estremo difensore tedesco a fil di palo.

Negli spogliatoi Klopp deve sostituire Sokratis, al cui posto entra Kirch. Il Borussia prova ad aumentare la circolazione della palla ma la Juve si dimostra compatta. Al 55' è Immobile a provarci con un tiro da dentro l'area di rigore ma centrale, su cui Buffon respinge senza problemi. La juve è pronta a sferrare l'attacco decisivo in contropiede. Come al 70', quando Tevez dal limite dell'area sfiora il palo alla destra di Weidenfeller, con una leggera deviazione di Hummels. Quattro minuti dopo è sempre Immobile a cercare il gol, ma la sua conclusione si spegne un metro sopra la traversa. A quattro minuti dal termine la Juve ha l'occasione per andare sul 3-1 con Pereyra. Il Tucaman scarta un giocatore, penetra in area e con un diagonale sfiora il palo tra la delusione dei 41mila dello Juventus Stadium. E' l'ultima azione degna di nota.

Crediti: web