Jurassic World: 5 Dino-curiosità sulla saga di Jurassic Park

L'attacco dei T-Rex al camper ne Il Mondo Perduto
Ecrit par

Manca appena qualche giorno all’uscita di “Jurassic World”, il quarto capitolo della saga di “Jurassic Park”. Noi di melty vi proponiamo 5 curiosità sui dinosauri e le scene della saga preistorica.

(di Emanuele Zambon). Il “Jurassic Park" (scopri tutti i segreti del film di Spielberg) avrebbe dovuto vedere la luce nell’ottobre del 1990, per il volere di un vecchio eccentrico e sognatore di nome John Hammond. Accade nel best seller “Jurassic Park”, scritto dal genio della fiction d’avventura Michael Crichton, scomparso troppo presto e autore di romanzi come “Congo” e “Timeline”, nonché della serie tv “E.R. - Medici in prima linea”. Il tempo cinematografico, per il parco divertimenti più avveniristico di sempre, è posticipato al 1993, anno dell'arrivo nelle sale cinematografiche di tutto il mondo del film di Steven Spielberg. Dinosauri e l'uomo: due specie separate da 65 milioni di anni che si ritrovano gettati nella mischia: il primo round è una catastrofe, e il "Jurassic Park" chiude i battenti ancor prima di aprire al pubblico. Spielberg nel 1996 torna dietro la macchina da presa per girare "Il Mondo Perduto", sequel preistorico non troppo riuscito. Facciamo la conoscenza del Sito-B, la facciata nascosta del "Jurassic Park" realizzata su Isla Sorna: una sorta di magazzino di stoccaggio, dove si fanno nascere numerose specie di dinosauro che poi vengono trasferite su Isla Nublar, quella visitata da Alan Grant & Co. nel primo capitolo. Ne "Il Mondo Perduto", i sauri hanno dato vita ad un ecosistema primordiale, vivono in libertà secondo leggi della natura vecchie di milioni di anni. Due spedizioni, una delle quali comprendente il redivivo Ian Malcolm (Jeff Goldblum), la dottoressa Sarah Harding (Julianne Moore) e il fotografo/sabotatore Nick Van Owen (Vince Vaughn), si ritrovano a tu per tu con un branco di Velociraptor e due T-Rex inferociti, uno dei quali riuscirà a mettere piede sulla terraferma, a San Diego, ripercorrendo le orme di Godzilla e King Kong. A distanza di quasi 6 anni dal secondo capitolo della saga della Universal Pictures ecco che Joe Johnston dirige "Jurassic Park 3", in linea di massima un b-movie avventuroso con alcune soluzioni stilistiche di tutto rispetto, ma altresì debole rispetto ai precedenti. Nella pellicola la star indiscussa, dopo il bis del T-Rex, è lo Spinosauro, temibile predatore del Giurassico che da la caccia al paleontologo Alan Grant. In attesa di vedere l'Indominus Rex, il nuovissimo killer di "Jurassic World", scopriamo, subito dopo la gallery della saga, le 5 curiosità sulla saga di "Jurassic Park":

Jurassic World: 5 Dino-curiosità sulla saga di Jurassic Park - photo
Jurassic World: 5 Dino-curiosità sulla saga di Jurassic Park - photo
Jurassic World: 5 Dino-curiosità sulla saga di Jurassic Park - photo
Jurassic World: 5 Dino-curiosità sulla saga di Jurassic Park - photo

Manca pochissimo all'uscita nei cinema (l'11 giugno) di "Jurassic World" (scopri una vecchia conoscenza del cast), il nuovo capitolo della saga dei dinosauri ambientato 22 anni dopo il film di Steven Spielberg. La pellicola, diretta da Colin Trevorrow (leggi le sue dichiarazioni sul film), mostra il parco in piena efficienza e sicurezza sotto la supervisione della Masrani, l'azienda che ha rilevato la fallimentare InGen di John Hammond. La realizzazione di una specie ibrida, l'Indominus Rex, manderà in tilt la gestione del parco, con 20mila visitatori messi in pericolo dalla furia dei mostri preistorici. A Chris Pratt (leggi il futuro professionale dell'attore), che nel film interpreta il guardiano del parco Owen, il compito di salvarli. In attesa di vedere sul grande schermo i lucertoloni terribili, ecco le 5 curiosità sulla saga di "Jurassic Park":

1) TEMPI GIURASSICI. La gestazione della fase di pre-produzione di un film complesso come "Jurassic Park" richiede uno sforzo non indifferente in termini di risorse umane e tempo. Per "Il Mondo Perduto" ad esempio, ci sono voluti 18 mesi solo per realizzare i dinosauri. Stan Winston, nel suo laboratorio della San Fernando Valley, ha potuto contare su oltre 100 tecnici per realizzare 40 dinosauri, compreso il secondo T-Rex fatto di gomma, silicone e sistemi idraulici. 55 grafici della Industrial Light & Magic si sono occupati invece della computer grafica, i cui risultati sono ben visibili nella sequenza in cui Sarah Harding fa la conoscenza del branco di stegosauri.

2) DINO E MOTORI, GIOIE E CAPOLAVORI. Il camper lungo 18 metri che oscilla sinistramente dal precipizio ne "Il Mondo Perduto" è uno degli effetti speciali più arditi realizzati dal supervisore Michael Lantieri. Per realizzarlo ha utilizzato 5 sezioni di caravan modificati con centinaia di parti semoventi. La sequenza ha richiesto un mese di riprese in due teatri di posa e in un parcheggio "truccato" da scarpata. Lantieri si era già divertito a giocare con le macchine in "Jurassic Park", durante la sequenza dell'attacco del T-Rex alla jeep in cui si trovavano Tim e Lex. La scena è stata ricreata all'interno di "Jurassic Park - The Ride", l'attrazione che si trova all'interno degli Universal Studios di Hollywood. Nella saga preistorica alcune sequenza celebri sono legate anche ad altri mezzi di trasporto: l'arrivo dell'elicottero nel primo film e il jet privato di "Jurassic Park 3". In "Jurassic World" (guarda il trailer finale) si arriverà sull'isola tramite un aliscafo.

3) AMORE SUL SET. Dal flirt cinematografico tra Owen (Chris Pratt) e Claire (Bryce Dallas Howard) in "Jurassic World" (guarda le nuove foto del film) all'amore vero, come quello scoppiato nel 1992 sul set di "Jurassic Park, tra Jeff Goldblum e Laura Dern, rispettivamente il matematico Ian Malcolm e la paleobotanica Ellie Sattler. Altro che effetto farfalla, questo si che è il superpotere dell'uomo-mosca!

4) DINO-CARATTERISTICHE. Scopriamo da vicino i protagonisti della saga di "Jurassic Park". I dinosauri vissero durante il Mesozoico, era geologica suddivisa in tre grandi ere: Triassico (220 milioni di anni fa), Giurassico (190 mln di anni fa) e Cretaceo (conclusosi 65 milioni di anni fa). Il T-Rex era il re dei rettili tiranni, terribile bipede dotato di possenti mascelle e sviluppatissimi arti inferiori. Alto circa 8 metri e lungo come un autobus, manteneva la posizione eretta bilanciando il proprio peso con la coda. Il Triceratops invece era un grosso erbivoro (una sorta di antenato del rinoceronte) dotato di collare osseo e tre corna che gli permettevano di difendersi dagli attacchi dei carnivori. Il Velociraptor, invece, non è quello descritto in "Jurassic Park". Era un carnivoro che non superava il metro di altezza perlopiù saprofago (si cibava di carogne). Il predatore spacciato per Velociraptor è invece il Deinonychus, cugino del raptor che poteva arrivare ai 3, 5 metri di lunghezza e 2 di altezza.

5) DENTI AGUZZI XXL. Prima dell'arrivo dell'Indominus Rex di "Jurassic World" (guardalo in azione), la star della saga è stata il Tirannosauro...almeno fino al terzo capitolo in cui si registra la new entry dello Spinosauro, un carnivoro dotato di cresta ossea e un muso allungato. Nella pellicola il carnivoro si scontra proprio col T-Rex, riuscendo a provocargli la frattura del collo. Uno scontro tra titani che in realtà non si è mai verificato, appertenendo le due specie a due epoche differenti.

Jurassic World: 5 Dino-curiosità sulla saga di Jurassic Park - photo
Jurassic World: 5 Dino-curiosità sulla saga di Jurassic Park - photo
Jurassic World: 5 Dino-curiosità sulla saga di Jurassic Park - photo
Jurassic World: 5 Dino-curiosità sulla saga di Jurassic Park - photo
Crediti: web , Jurassic World, Universal, Jurassic World, Universal