Jurassic World 2: Non si tratterà di dinosauri più grandi

Jurassic World,  immagini dal film
Ecrit par

Tra tutte le dichiarazioni di Colin Trevorrow su Jurassic World 2 quella più curiosa riguarda sicuramente i dinosauri, che non vedremo crescere a dismisura nei prossimi film.

Colin Trevorrow ha rilasciato lunghe dichiarazioni sulla trilogia di Jurassic World, il sequel vedrà la luce il 22 giugno 2018 e sono tantissimi gli spunti che ci ha dato il regista per riflettere (leggi l'intervista completa qui). “Sento di poter affermare che non si tratta di più dinosauri o dinosauri più grandi e migliori, si tratta di utilizzare questo come punto di partenza per una storia molto più grande sul nostro rapporto con questi animali, e sugli animali in generale e la dinamica creata nell'averli riportati in vita”, tra le affermazioni più interessanti di Trevorrow. Niente più incroci genetici, Indominus-Rex o specie inesistenti, i prossimi film si concentreranno sul rapporto uomo-animale. Colin Trovorrow ha inoltre svelato di aver ideato l'intera trilogia con il co-sceneggiatore Derek Connolly durante un viaggio a Los Angeles.

Jurassic World 2: Non si tratterà di dinosauri più grandi

Per il terzo film né Trevorrow né Connolly non sono scesi nel dettagli ma ad esempio, il personaggio di Claire Dearing (interpretato da Bryce Dallas Howard) si evolverà nell’arco di tutta la trilogia, verrà assicurato quindi il massimo della continuità a differenza della trilogia di Spielberg. Preparatevi perché se Jurassic World ha travolto il pubblico ed è salito sul podio mondiale per gli incassi, Universal Pictures, Colin Trevorrow - che comunque non dirigerà i sequel - con il cast sono pronti a dominare nelle sale anche per i prossimi anni.

Crediti: Universal, Jurassic World, Indominus Rex, youtube