Jay-Z, Lil Wayne, Gué Pequeno e Dargen D'amico: Il rap tra marketing e nuovi business

Jay Z lancia una nuova linea di sigari in collaborazione con Cohiba Red Dot
Ecrit par

Jay Z e Lil Wayne inaugurano una nuova frontiera del marketing musicale, mentre Gué Pequeno e Dargen D'amico sono tra i primi rapper italiani a creare i loro brand. Nell'era della musica gratuita, ecco tre metodi per riempirsi le tasche.

Tutti i rapper, una volta sfondata l'asticella del successo di massa, imparano a diversificare il loro prodotto. Molti scelgono di creare brand specifici per lanciare linee di vestiti o di accessori ma la moda del momento sembra la joint venture con marchi già affermati per creare prodotti specifici. Già da tempo eravamo abituati ai marchi legati a grandi nomi del rap (inizialmente rapper americani ma ora anche i più affermati tra gli italiani). Puff Daddy fu uno dei primi con la marca di vestiti Sean John a cui seguì qualche anno dopo Jay Z con il suo brand di abbigliamento Rocawear. Fuorono i due pionieri. Fino ad allora i rapper avevano sempre e solo prodotto merchandising rivolto al pubblico dei concerti e ai fan più accaniti. In questi due casi, invece, si trattò di veri e propri marchi con l'ambizione di entrare e restare nel mondo della moda. Anche in Italia gli esempi non mancano anche se sono molto più recenti. Gué Pequeno, nel bel mezzo del suo “Bravo Ragazzo Tour”, ha lanciato la sua personale linea d'abbigliamento dal nome provocatorio "Z€N". Dargen D'Amico, invece, ha deciso di produrre la sua linea di occhiali da sole "DD" dopo il successo riscosso presso i suoi fan.

co-branding

Adesso si è superato questo stadio e si è andati oltre. La nuova frontiera è la joint venture con brand già affermati. L'artista non viene più usato come testimonial, come volto noto per promuovere un prodotto preconfezionato. Il rapper segue lo sviluppo stesso del prodotto e lo firma in co-branding con il produttore. I primi esempi in questo senso vengono dagli Stati Uniti, come sempre precursori delle nuove tendenze. Poche ore fa Jay Z ha pubblicato sulla sua pagina Facebook la foto di un'elegante scatola di sigari cubani e ha scritto: “Vi presento Comador Cigar: un sigaro di altissimo livello sviluppato dalla collaborazione durata due anni tra Cohiba Red Dot e Shawn JAY Z Carter”. Dopo l'uscita del video con sua moglie Beyoncé, Jay Z ha deciso quindi di dedicarsi a una passione che da sempre lo contraddistingue: i grossi sigari cubani.

L'altro esempio che arriva da oltreoceano è quello di Lil Wayne. Il rapper di New Orleans ha da poco annunciato su Facebook il lancio di un nuovo video. Naturalmente non sarà il video del suo ultimo singolo bensì la presentazione del nuovo orologio da polso “Gummy”, realizzato in collaborazione con Wize and Ope. In questo caso si è cercato di sfruttare l'attesa oramai spasmodica dei fan per i nuovi videoclip in uscita. Il lancio di questa notizia è acccompagnato infatti da un teaser di questo fantomatico video in cui viene ritratto l'artista in un concerto a Parigi. Ecco la nuova frontiera del marketing: il videoclip con la pubblicità incorporata. La speranza è di essere giunti ai confini della realtà e che si abbia la decenza di non andare oltre.

Crediti: varesenews.it, Luury Plastic, Lil Wayne, Blazoned Press, Zen Milano