Jason Momoa di Game of Thrones nei guai per una brutta frase sugli stupri: ecco cos'ha detto

L'attore Jason Momoa
Ecrit par

Jason Momoa, che in Game of Thrones ha interpretato il mai dimenticato Khal Drogo, è al centro della bufera per una frase molto infelice sugli stupri.

In un periodo in cui il corpo delle donne è spesso preso di mira ed è costantemente sotto attacco fisico, politico e mediatico, sono mal tollerate da una larga parte della società gli scherzi su stupri e molestie sessuali. Non era piaciuto a milioni di persone lo “scherzo” fatto dello staff di Amici di Maria De Filippi a Emma Marrone, costretta a subire le palpatine insistenti di un ballerino, e non sono piaciute le frasi dette da Jason Momoa, Khal Drogo in Game of Thrones, durante una convention legata allo show.

Proprio nei giorni in cui è scoppiato lo scandalo di Harvey Weinstein, che vede coinvolte purtroppo anche attrici come Asia Argento e Cara Delevingne, sono state fatte ricircolare in rete frasi che Jason Momoa ha detto durante il panel di Game of Thrones al Comic Con nel lontano 2011. “Adoro il genere fantasy e sci-fi. Ci sono davvero tante cose che puoi fare, come strappare la lingua dalla gola di una persona o violentare una bellissima donna, sapete?”. Le frasi, davvero infelici, sono state rimesse in rete nei giorni scorsi e hanno costretto Jason Momoa a scusarsi tramite Instagram: “Mi sono svegliato in Australia con le legittime reazioni che molte persone stanno avendo a uno scherzo di cattivo gusto che ho fatto anni fa e di cui mi dispiaccio. Sono ancora molto deluso da me stesso per l’insensibilità che ho mostrato quel giorno. So che le mie scuse più sincere non cancelleranno quelle parole terribili. Lo stupro e la violenza sessuale riguardano tutti e ho visto in prima persona questo tormento tra amici e parenti”.

Crediti: Twitter, GV Cruz, Getty Images