Jared Leto in Suicide Squad: "È pazzo?", le parole di Viola Davis

Jared Leto e Viola Davis
Ecrit par

Viola Davis in un’intervista con Vanity Fair ha raccontato della sua esperienza sul set di Suicide Squad, sopratutto del rapporto con Jared Leto.

Detto e risaputo, Jared Leto ha voluto dare una marcia in più al suo Joker in Suicide Squad, immedesimandosi nel personaggio anche fuori dal set. Ha parlato di rado con gli altri colleghi, Will Smith a malapena ricorda di essere andato oltre il “buongiorno” e “buona sera”, non si è tolto la tinta verde dai capelli a lungo e ha terrorizzato gli altri attori. In una recente intervista con Vanity Fair anche Viola Davis, attrice premio oscar che nel prossimo DC Comics interpreta Amanda Waller (l'agente governativo che ha creato e che comanda la Suicide Squad), ha raccontato dello strano rapporto con Jared Leto sul set: “Ci ha dato dei regali orribili. Aveva un braccio destro, è venuto nella sala di prova con un maiale morto e l’ha lasciato cadere su tavolo, poi se n’è andato. E questa è stata la nostra presentazione con Jared Leto”.

L’attrice ha continuato a raccontare, tra il serio e il faceto, quello che è accaduto dopo aver ricevuto il regalo: “Ero terrificata come persona e pensavo ‘È pazzo?’ ma la seconda cosa che ho pensato è stata ‘Oh merda, dobbiamo realizzare delle cose insieme'. Sono andata a parlare del mio regalo e lui aveva mandato a Margot Robbie un ratto nero. Era ancora vivo nella scatola. Lei ha urlato e poi se l’è tenuto". La Davis ha riso con l'intervistatrice e ha smorzato l'atmosfera ma senza dubbio il maiale morto non deve averle comunicato un'impressione serena dell'attore con cui stava per lavorare.

Crediti: David Ayer, empire, web