Italia-Portogallo: Diretta tv e formazioni amichevole

Gli azzurri durante un allenamento a Coverciano
Ecrit par

Per l'amichevole Italia-Portogallo (orario tv 20,30) Conte dà spazio alle seconde linee. Giocano dall'inizio Bertolacci, Soriano e Immobile. Nei lusitani invece Cristiano Ronaldo è stato mandato a casa dopo la tripletta all'Armenia.

Prima del rompete le righe e le vacanze gli azzurri hanno l'ultimo impegno con il Portogallo, amichevole che si gioca a Ginevra martedì sera alle 20,30. Il commissario tecnico Antonio Conte dopo il pareggio con la Croazia (qui gli highlights e sintesi di Croazia-Italia 1-1) ha una delle poche occasioni per sperimentare prima dell'europeo in Francia del 2016. Tra i 23 azzurri rimasti non ci sono Gigi Buffon, Lorenzo De Silvestri e Daniele De Rossi. Il portiere ha riportato una ferita al ginocchio suturata con 10 punti, mentre il centrocampista giallorosso ha avuto un problema muscolare. Chi ha avuto la peggio è stato il laterale della Samp: “Lesione del crociato anteriore e del menisco esterno del ginocchio destro" è stato il responso. L'operazione è andata a buon fine e il capitano della Samp dovrebbe tornare in campo fra circa sei mesi. I tre italiani si aggiungono alle defezioni di Marco Verratti, Andrea Barzagli e Simone Zaza, tutti ritornati alla propria base prima delle sospirate vacanze. Come dicevamo per Conte può essere una ghiotta occasione per sperimentare e riprovare. Innanzitutto dal reparto. Il 4-3-3 provato con la Croazia potrebbe essere riproposto anche con i lusitani.

Ci sono poi le soluzioni in ogni reparto. In porta è possibile che sia Padelli a iniziare dall'inizio. Il mezzo tempo giocato da Sirigu a causa dell'infortunio di Buffon ne sarebbe la causa. In difesa l'innesto sarebbe Ranocchia, mentre a centrocampo spazio a Bertolacci e Soriano. In attacco insieme a El Shaarawy e Candreva gioca Ciro Immobile. L'attaccante si è presentato in conferenza stampa e ha parlato del suo futuro al Borussia Dortmund: “Fa piacere l’accostamento a tante squadre importanti italiane, però se deciderò di cambiare dovrò fare una scelta importante perché l’anno prossimo ci sarà l’Europeo ed è giusto che debba fare una stagione importante per essere protagonista - spiega Immobile -. E ciò non è detto che non si possa realizzare a Dortmund visto che è cambiato l’allenatore e ci potrebbero essere nuove opportunità". L'attaccante campano si è espresso sullo scorso campionato di Serie A: “Ho seguito tanto l’anno scorso il campionato italiano perché in Germania si giocava di sabato. Al di là della Juve, la squadra che ha giocato meglio è stata l’Empoli. Credo che il Napoli abbia fatto la scelta giusta con Sarri come nuovo tecnico".

Chissà se non sia un ammiccamento dell'attaccante ai partenopei e alle voci che vogliono il nuovo tecnico Maurizio Sarri intenzionato a rimpolpare il Napoli di italiani per dare un'anima made in Italy allo spogliatoio partenopeo. Nella conferenza stampa si è presentato anche Franco Vazquez. L'italo-argentino ha scelto la maglia numero 10 per l'amichevole, un segnale chiaro a Conte: “Sono qui perché spero di giocare, c’è tanta competizione in Nazionale, tanti campioni, però io lavoro giorno dopo giorno per farmi trovare pronto. Spero di giocare un po' contro il Portogallo e riuscire a mettermi in mostra. In questi giorni il ct ha provato il 4-3-3 impiegandomi sulla destra ed è un ruolo che mi piace perché posso rientrare e usare il mio piede, il sinistro, per calciare in porta o fare un assist". Rispetto al Portogallo, non c'è Cristiano Ronaldo. L'attaccante dopo la tripletta all'Armenia ha avuto un permesso premio dal ct Santos, lasciando con tre giorni d'anticipo il ritiro. La formazione portoghese scende in campo con il 4-4-2: Patricio; Coentrao, Carvalho, Alves, Vierinha; Varela, Tiago, Moutinho, Nani; Eder, Danny.

Crediti: Youtube, web , figc