Italia-Malta 1-0: Highlights e gol Pellè qualificazioni Euro 2016

Andrea Pirlo in azione durante Italia-Malta
Ecrit par

Un gol di Graziano Pellè in Italia-Malta regala tre punti agli azzurri. Italia ora prima del girone H delle qualificazioni a Euro 2016 per il pareggio della Croazia in Azerbaijan.

L' Italia vince 1-0 con Malta grazie a un gol Pellè e raggiunge la Croazia al primo posto in classifica. I croati infatti hanno pareggiato 0-0 in Azerbaijan e sono raggiunti dagli azzurri a quota 15. Segue con un punto sotto la Norvegia, che ha battuto 1-0 la Bulgaria a Sofia. L'Italia così si gioca buona parte della qualificazione con la Bulgaria domenica sera. Tornando all'Italia, Graziano Pellè ha firmato il suo terzo gol in cinque partite con la Nazionale diventando il capocannoniere della squadra a pari gol con Chiellini. Il giudizio sull'Italia è sufficiente. Il primo tempo ritmi troppo bassi e poche accelerazioni davanti al muro difensivo eretto dal ct Ghedin. In evidenza Eder, che ha sfiorato la rete. Nella ripresa Conte ha preteso un ritmo più alto e l'entrata in campo di Candreva al posto di Gabbiadini ha regalato la rete decisiva. Conte deve ripartire proprio dal secondo tempo e con la Bulgaria ci saranno più spazi per trovare la via del gol. Ma andiamo alla cronaca di Italia-Malta. A sorpresa Antonio Conte decide di schierare Manolo Gabbiadini come attaccante nel tridente insieme a Pellè e Eder. A centrocampo confermato Bertolacci, mentre sulla corsia sinistra Pasqual vince il ballottaggio con Antonelli. Il primo quarto d'ora l'Italia lo ha giocato a ritmi bassi, facendo girare palla alla ricerca del pertugio nel muro difensivo innalzato dal ct Ghedin. Al 17' si va vedere la nazionale maltese, con un tiro di Muscat dai 30 metri che non impensierisce Gigi Buffon. L'Italia si rende pericolosa per la prima volta al 24' con Graziano Pellè, che di testa alza sopra la traversa. Al 29' Malta va vicino al vantaggio. Effiong entra in area e con un destro a giro sfiora il palo a Buffon battuto. Al 36' Bertolacci ci prova dal limite e la sua conclusione viene deviata in angolo dal portiere biancorosso. Sempre Hogg un minuto dopo blocca senza problemi un colpo di testa di Eder su angolo. L'attaccante italo-brasiliano nell'azione successiva semina il panico con una serpentina e al limite dell'area scaglia un tiro che sfiora il palo alla destra del portiere maltese. Nel finale Bonucci e Chiellini chiudono su Effiong lanciato a rete.

Nella ripresa l'Italia è molto più aggressiva e aumenta il ritmo per mettere in difficoltà i maltesi. Dopo soli 7 minuti schema su punizione: Pirlo invece di calciare serve Darmian sulla corsa ma la conclusione dell'esterno viene ribattuta. Quattro minuti dopo un bel cross in area viene deviato in maniera decisiva da Hogg, con due giocatori azzurri pronti a sfruttare un mancato intervento. All'11' Gabbiadini ci prova da fuori e con un destro a giro colpisce la traversa; sulla ribattuta è Pasqual a concludere e nel rimpallo un difensore si oppone con un braccio ma l'arbitro decide di far proseguire. Conte decide di togliere due giocatori in pochi minuti: Bertolacci e Gabbiadini per Parolo e Candreva. A venti minuti dalla fine l'Italia trova il vantaggio. Candreva scodella un bel cross in area, Hogg manca l'intervento per il disturbo di Eder ma c'è Pellè a insaccare alle loro spalle con un tocco di braccio. L'ultimo cambio di Conte riguarda Verratti, sostituito da Soriano. Al 77' un cross dalla destra di Darmian viene arpionato in area da Parolo e ci vuole una bella parata di Hogg per salvare la porta. Dopo una buona gestione del risultato e tre minuti di recupero l'Italia festeggia la preziosa vittoria.

Crediti: web