iPhone 7: Tutti i concept sul futuro smartphone Apple (Foto)

Gli interessanti concept di iPhone 7
Ecrit par

Una serie praticamente infinita ha invaso il web, provando a predire il futuro di Apple. Parliamo naturalmente di iPhone 7, apparso in numerosi concept parecchio interessanti e innovativi. Guardiamoli insieme.

Come sarà il nuovo iPhone 7? Si tratta della classica domanda da un milioni di dollari, ma state tranquilli, non siete solo voi a farvela. Con questo grosso punto interrogativo, numerosi appassionati stanno provando a rispondere a questa domanda dando fondo alla propria fantasia e alle proprie capacità. Così, nonostante siano passati poco più di cinque mesi dall'uscita di iPhone 6, la rete è stata invasa da una serie lunghissima di foto concept che provano a immaginare il futuro dell'azienda di Cupertino e del suo smartphone più atteso. Sia chiaro, è ormai quasi del tutto improbabile che iPhone 7 arrivi nel 2015, visto che il tutto sarà preceduto da un modello evoluzione di iPhone 6, il probabile 6S. In attesa di saperne di più e pronti ad aspettarci anche una sorpresa da parte dell'azienda americana abbiamo deciso di fare un viaggio tra tutti gli esperti di design e gli analisti che hanno provato ad immaginare il futuro di Apple e di iPhone. Tra i più importanti troviamo sicuramente il designer olandese Yasser Farah, che ha deciso di lanciare un progetto con cui immaginare il prossimo iPhone 7. Il “suo” smartphone è molto più sottile del precedente, possiede degli speaker potenziati e ha un dispositivo di ricarica wireless. Esteticamente è molto simile al suo predecessore, ma la sua realizzazione è talmente ben fatta da farci venire voglia di farlo nostro, nonostante non esista.

iPhone 7: Tutti i concept sul futuro smartphone Apple (Foto) - photo
iPhone 7: Tutti i concept sul futuro smartphone Apple (Foto) - photo
iPhone 7: Tutti i concept sul futuro smartphone Apple (Foto) - photo
iPhone 7: Tutti i concept sul futuro smartphone Apple (Foto) - photo
iPhone 7: Tutti i concept sul futuro smartphone Apple (Foto) - photo

Le caratteristiche tecniche immaginate ci parlano di uno spessore di 6,1 millimetri, uno schermo uguale al predecessore, una RAM di ben 5 GB, una fotocamera da 25 megapixel e una serie di colori del tutto nuovi con cui dare una bella rinfrescata al prodotto. Non sappiamo se sarà davvero così, ma è certo che qualcuna di queste caratteristiche le ritroveremo davvero nel futuro di Apple. Un altro designe Hassan T, ha invece immaginato un iPhone 7 parecchio più futuristico, sottile quasi come una carta di credito, con la parte superiore e quella posteriore di larghezza standard, ma uno schermo più stretto rispetto ai bordi e flessibile, con i bordi arrotondati per una sorta di schermo EDGE simile a quanto visto in tempi recenti con Samsung. Il tutto per aumentare la porzione di schermo utilizzabile ed eliminare del tutto la cornice esterna. Il modello immaginato da Nicola Cirkovic è invece praticamente uguale ad iPhone 6, ma con una differenza fondamentale, la totale assenza di tasti fisici ai lati e nella sommità dello smartphone.

iPhone 7: Tutti i concept sul futuro smartphone Apple (Foto)

Questi potrebbero essere sostituiti da delle bande nere con all'interno dei sensori capaci di riconoscere quando lo smartphone non è utilizzato, mandandolo in standby o spegnendolo di conseguenza. Qualcuno, Mihael Merkler, ha invece addirittura immaginato un possibile iPhone 8, con tanto di sensore per la ricarica tramite un pannello solare, una tastiera a infrarossi proiettabile sul proprio piano da lavoro e una fotocamera da 25 megapixel. Esteticamente il tutto risulta abbastanza grezzo, ma le sue caratteristiche fanno davvero gola nel loro provare ad immaginare il futuro della tecnologia e di Apple. Forse la fantasia di alcune di queste persone sta correndo troppo e noi siamo ancora davvero lontani dal vedere tutto questo nelle nostre mani. Ma è comunque interessante capire cosa vorrebbero gli utenti per il futuro della mela: vedremo se il prossimo iPhone 7 porterà in dote qualcuna di queste importanti novità.

Crediti: Archivio web, Repubblica