iPhone 7: 5 cose che Apple dovrà migliorare nel prossimo melafonino

Tante le cose da migliorare nel prossimo iPhone
Ecrit par

Il nuovo iPhone 7 è ancora parecchio lontano dalla sua uscita, prevista probabilmente per l'autunno, mentre sono numerosi i punti critici dei precedenti melafonini che Apple dovrà migliorare con la prossima uscita.

Il prossimo iPhone sarà certamente uno dei prodotti più attesi del 2015. Merito di un'azienda, Apple, che continua a raccogliere importanti successi e a catalizzare le attenzioni di una fetta sempre più ampia di pubblico che ama alla follia quanto l'azienda propone. Il successo di iPhone 6 è ancora sotto gli occhi di tutti, per uno dei prodotti più apprezzati lo scorso anno e che continua a abbattere record di vendite giorno dopo giorno. Questo nonostante il prodotto non sia certo perfetto ma porti con se una serie di difetti che andranno certamente migliorati in vista della prossima uscita. Il mondo tecnologico non si ferma e in quel di Cupertino sono già al lavoro per regalare un successore allo smartphone uscito solo qualche mese fa. In attesa di questo nuovo smartphone abbiamo raccolto insieme 5 cose che Apple dovrà per forza migliorare nel suo iPhone 7. Il tempo c'è, vista l'uscita che come al solito non arriverà prima di settembre 2015. Il primo elemento da migliorare assolutamente riguarda la fotocamera, con l'obiettivo che per la prima volta rispetto al passato sporge rispetto alla struttura, esponendo iPhone 6 ad urti e graffi indesiderati. Il vetro zaffiro dovrebbe proteggere l'obiettivo, ma è innegabile che tutto il peso dello stesso faccia perno proprio su quel punto del terminale. Per il nuovo iPhone 7 occorrerà mettere il tutto sullo stesso livello per evitare problemi di questo tipo.

iPhone 7: 5 cose che Apple dovrà migliorare nel prossimo melafonino

Il secondo punto critico da risolvere nel prossimo iPhone 7 è certamente quello della durata della batteria. Con iPhone 6 si sono fatti molti passi in avanti ma la durata non è ancora ritenuta accettabile per uno smartphone di così alto livello. Con un uso pieno non si raggiungono praticamente mai le 24 ore, una lacuna gravissima e che andrà certamente migliorata. Il terzo punto riguarda invece Apple Pay, il servizio di pagamenti in mobilità della mela che è stato lanciato in grande stile durante la presentazione ma non è riuscito a proporre i risultati sperati. Troppo bassa la sua diffusione, troppo limitate le sue funzionalità, con la maggior parte dei Paesi che non possono disporre di questa importante tecnologia, buona sulla carta ma da migliorare nella maggior parte delle sue funzionalità. Il quarto punto critico da migliorare riguarda le dimensioni. Molti analisti ritengono eccessive quelle di iPhone 6 Plus, reso quasi inutilizzabile dalla sua eccessiva grandezza. Per Apple le vendite sono state comunque buone con il pubblico che ha risposto bene a questo nuovo prodotto, ma siamo sicuri che Cupertino darà alla luce almeno un dispositivo dalle dimensioni più limitate rispetto al Plus. L'ultimo punto in questione, forse quello più grave ma anche quello meno risolvibile di tutti riguarda il prezzo, da sempre uno dei punti critici di un prodotto buono ma davvero troppo caro per le tasche di un'utente medio. Apple verrà incontro a tutte le richieste degli utenti?

Crediti: Archivio web