Imparare le buone maniere in tutti i paesi: il galateo del sesso

Il galateo del sesso
Ecrit par

Anno intergalattico 2017: nonostante siano passati ben 5 secoli dalla comparsa del Kama Sutra, il mondo del sesso rimane ancora un mistero per l'essere umano.

In un'epoca di affermazione dell'individuo come soggetto egoista e libero, le regole del galateo vengono spesso infrante. Se l'uomo segue il bon ton, non è detto che sia vincolato, ma piuttosto gli viene offerta una via da seguire per restituire nobiltà all'arte del sesso. È necessario in tale senso un ritorno alle antiche vestigia dell’etichetta, alle buone maniere. Dopo lunghi e complessi studi, la nostra equipè di studiosi de la “Universidad Tu Madre Puta” ha stilato 6 convenzioni per ridare splendore alla figura del trombeur de femmes. Avvicinatevi al nettare degli dei, alla conoscenza pura.

Se si conosce il partner in discoteca, appurare che sia consenziente e che a parlare non siano i Negroni. Regola importante da seguire soprattutto se si è un poliziotto in divisa, che poi son casini.

In situazioni intime, alla domanda “Con quanti hai scopato?” è molto probabile ricevere come risposta “Non con te”

“Ma lo sai quanto saresti figa dopo 3 mesi di palestra?'” non è un complimento, ma fa capire che voi proprio non ve la meritate.

Durante la fellatio, ricordare sempre che è bene non parlare con la bocca piena

Nel post-coito è accettato fumare una sigaretta, soprattutto se nudi in terrazza. Le coccole non sono dovute, ma guardare ancora negli occhi il partner è apprezzato.

Se portate a casa una persona è bene avvertirla che abitate ancora con vostra madre dopo l'atto, per prevenire la fuga. Eventualmente assicurarsi che mamma prepari il caffè per due la mattina dopo.

Frasi come 'Ti è piaciuto?' 'Quanto vuoi allora?' 'Sei svenuta?' 'Viva la figa e chi la castiga' 'Grazie' sono utilizzare il meno possibile.

Crediti: Archivi Web