Il Volo, Nek, Fedez: La top 5 dei plagi italiani

I plagi italiani top 5
Ecrit par

Anna Tatangelo accusata di plagio: il web è insorto pochi giorni fa per attaccare la credibilità artistica di Anna Tatangelo, colpevole di aver copiato Inafferrabile. Ma siamo certi che quella del copia-incolla non sia una pratica usuale?

Motivi familiari. Non è una giustificazione avanzata da Anna Tatangelo dopo essere stata accusata di aver copiato Inafferrabile, il suo ultimo singolo, da Vamos a Bailar di Paola e Chiara – un successo di una decina di anni fa. Significa, piuttosto, che i memorabili motivetti delle canzoni pop che ci entrano in testa si somigliano molto spesso, perché il concetto stesso di “orecchiabile” indica proprio tutto ciò che rinvia a qualcosa, appunto, di familiare. Di già sentito, ma vagamente. L'arte del copiare con stile deve impararla ogni artista, e la prima regola da rispettare è quella di non fare il furbo, vale a dire non farsi cogliere in flagrante per aver attinto un po' troppo insistentemente dal maremagnum della musica pop. Qualche volta ci si lascia sfuggire la mano, e una canzone che riscuote molto successo finisce per scatenare uno scandalo. Vogliamo ricordare con voi i brani più famosi che negli ultimi anni sono stati riconosciuti come un troppo simili ad altri.

- Fedez: Cigno Nero, successo di due anni fa con la collaborazione della fidata Francesca Michielin, costò a Fedez una polemica per plagio. Il pezzo da cui avrebbe copiato è Best ever day di Mac Miller. Il rapper si difese ammettendo che il beat era una citazione, e anche piuttosto evidente, ma non per questo le linee vocali coincidevano. “I plagi sono altri”, tagliò corto.

4° - Ligabue: Happy Hour conquistò il pubblico nell'Estate del 2005, con la complicità di un riff introduttivo molto accattivante. Peccato che fosse ripreso dalla ancor più celebre Sweet Child O'mine dei Guns 'n' Roses. D'altra parte, la passione per il glam rock di Liga era nota già da quando il cantautore aveva scimmiottato Bed of Roses dei Bon Jovi con la sua Certe Notti. Piano però con le accuse: incredibilmente, la stessa Sweet Child O' mine, del 1987, ricorda piuttosto nitidamente Unpublished critics degli Australian Crowl, 1981.

3° - Negramaro: Il tormentone dell'Estate del 2005 si chiamava, per l'appunto, Estate. Ebbe fra i giovani un riscontro difficilmente eguagliabile , ma dei tanti che se ne innamorarono, non tutti colsero la palese somiglianza con Somewhere only we know dei Keane, anno 2004. Sono uguali dall'inizio alla fine.

2° - Nek:

Il cantautore più acclamato di quest'ultimo periodo, oltre alle insinuazioni sulla dubbia provenienza storica diFatti Avanti amore, combinò un guaio ben più consistente nel 2003, quando si ispirò al pezzo dei Sum41, Still waiting (datato 2002), nella composizione del suo successo Almeno Stavolta. I ritornelli sono tali e quali.

1° - Il Volo: Se Grande Amore ha vinto Sanremo 2015, un motivo ci sarà. Ed è anche molto orecchiabile, moltissimo: anche i non metallari possono saltare il lungo intro di On the back of Angels, firmata Dream Theater nel 2011, per scorrere con il cursore fino al minuto 1.27 e scoprire come anche un trio di tenori possa essere adatto al metallo. E sentirsi legittimato a trasporre i riff più interessanti nel mondo più innocuo (forse) del pop italiano.

Crediti: web