Ian Somerhalder tifava Birdman agli Oscar 2015

Ian Somerhalder e il tweet su Birdman
Ecrit par

La notte degli Oscar si è conclusa da poche ore con un vincitore: Birdman, di Alejandro González Iñárritu. Ian Somerhalder esprime il suo entusiasmo.

Assente alla cerimonia degli Oscar 2015 e anche ai vari pre-party (a cui invece ha presenziato la sua ex Nina Dobrev insieme a Selena Gomez), Ian Somerhalder aveva un preferito, e questo preferito è stato premiato come miglior film. Si tratta proprio di Birdman, di Alejandro González Iñárritu, presentato alla 71a Mostra del Cinema di Venezia e vincente alla 87a cerimonia dell’Academy. Birdman porta a casa quattro statuette importanti: miglior film, regia, sceneggiatura e fotografia, insieme al plauso di una grande parte di pubblico. Cosa ne pensa Ian Somerhalder? Mentre Julie Plec parla del futuro dei Delena in The Vampire Diaries 6, l'attore fidanzato con Nikki Reed scrive in un tweet: “Proprio adesso ci sarebbe quel momento incredibile al party Vanity Fair per gli Oscar. Due parole, bird man. Assolutamente incredibile! Congratulazioni a tutti i nominati e vincitori”.

Ian Somerhalder tifava Birdman agli Oscar 2015

Birdman segue Biutiful, film superdrammatico di Inarritu che ha provato a raccontare la morte nel modo più delicato possibile. Dopo l’esperimento, il regista messicano vira sulla strada della commedia (amara) e sforna Birdman, la paradossale difficoltà di essere un supereroe. La storia narra di Riggan Thompson (Michael Keaton), attore hollywoodiano che ha raggiunto il successo interpretando un eroe alato e che vuole imporsi al mondo come “bravo attore” con un adattamento da lui scritto e interpretato a Broadway. Film “altmaniano” metacinematografico e metahollywoodiano che Ian Somerhalder ha decisamente apprezzato. L’attore di The Vampire Diaries 6, che ha disertato gli Oscar 2015 per i suoi impegni in ambito ambientale, ha debuttato da poco dietro la macchina da presa della serie TV sui vampiri in cui recita insieme a Nina Dobrev. Nel 2015 Ian Somerhalder alla notte degli Oscar è solo spettatore, come tutti, davanti alla televisione. Chissà se il prossimo anno vedremo il Damon Salvatore dagli occhi di ghiaccio come protagonista in uno dei film nominati dall’Academy, se non addirittura come regista.

Crediti: Fox, web