House of Cards 4: Rinnovo quinta stagione senza creatore, quale futuro?

House of Cards rinnovato per una quinta stagione!
Ecrit par

House of Cards è stato ufficialmente rinnovato da Netflix per una quinta stagione perdendo però il suo creatore e showrunner Beau Willimon. Cosa succederà ora alla serie?

Una buona notizia che potrebbe facilmente diventare una tragedia. A poco più di un mese dall'inizio della quarta stagione, Netflix ha deciso di rinnovare House of Cards per una quinta stagione. Un aggiornamento questo che smentisce di fatto tutte le voci che avrebbero voluto la quarta come l'ultima stagione della serie dedicata a Frank Underwood. Ma quella che arriverà con la fine della quarta stagione sarà davvero la fine di un ciclo. Il creatore e showrunner Beau Willimon ha infatti deciso di lasciare per sempre la serie e di non continuare a scriverne le puntate. Una notizia che certamente getterà nello sconforto fan e appassionati, per un autore che nel tempo si è distinto per essere stato capace di donare ai suoi personaggi grande spessore e alla storia quella marcia in più che ha reso sin da subito unica questa serie. Netflix ha commentato con affetto l'addio di Willimon, dimostrando però un certo cinismo nel dover per forza di cose portare avanti le cose per uno dei suoi prodotti di maggior successo che, creatore o meno, deve per forza continuare la sua corsa.

Queste le parole del servizio streaming americano: “Netflix e MRC hanno un enorme debito di gratitudine nei confronti di Beau Willimon per la sua forte visione narrativa per House of Cards nelle prime quattro stagioni. Come sceneggiatore nominato a un Oscar, è approdato alla televisione costruendo una serie acclamata dalla critica e dal pubblico, trovando il suo posto nella storia della televisione. I produttori, il cast e la troupe si uniscono a noi nell’augurare a Beau il meglio per la sua prossima avventura creativa”. Difficile ora immaginare quale sarà il futuro della serie senza il suo creatore, l'uomo che ha costruito i personaggi e la loro evoluzione. Vero che House of Cards, prima stagione a parte, non è mai stata una serie perfetta o esente da difetti, ma l'assenza di Willimon potrebbe rappresentare un handicap importante per il futuro e un cambiamento nelle logiche e nelle dinamiche che in tanti potrebbero non apprezzare. Per molti la quarta doveva essere l'ultima stagione della serie e, probabilmente, lo era anche nei piani di Willimon. Il successo di House of Cards ha spinto però Netflix ad andare comunque avanti, sperando ne valga davvero la pena. Per ora prepariamoci a godere della quarta stagione dal prossimo 4 marzo, in Italia su Sky Atlantic.

Crediti: Archivio web, Netflix