Harry Potter: J. K. Rowling spiega come funzionano le Bacchette Magiche!

Il piccolo Harry e la sua prima Bacchetta
Ecrit par

Come funzionano le Bacchette Magiche e le scope volanti? J. K. Rowling ha approfondito la questione su Twitter. Ecco i dettagli!

Lo scorso 8 marzo, Pottermore ha diffuso il primo di una serie di racconti scritti da J. K. Rowling per spiegare ai fan qualche dettaglio sulla Magia nel Nord America. Nel brano si parla, nello specifico, della leggenda dei nativi americani skin-walkers e della possibilità di fare Magie senza la Bacchetta. Dopo la lettura, alcuni fan su Twitter hanno rivolto alla scrittrice britannica tante domande e curiosità sulla questione, che J. K. Rowling ha provveduto a soddisfare. Ad esempio, la mamma di Harry Potter, ha spiegato che in effetti le Bacchette Magiche (così come le scope e le macchine volanti) altro non sono se non un mezzo per incanalare la Magia che, in teoria, può essere utilizzata anche senza far ricorso a questi mezzi. “Quasi tutti i maghi usano le Bacchette, che rendono la Magia più facile da incanalare”, ha scritto J. K. Rowling. “La Magia senza Bacchetta è più sofisticata e richiede più talento”.

Di conseguenza, un mago particolarmente dotato non ha bisogno di una scopa per volare. Questo dettaglio potrebbe curiosamente spiegare perché nei film di Harry Potter (qui qualche considerazione sul migliore adattamento della saga) alcuni maghi oscuri volano – anche se nei romanzi originali questo non viene mai specificato. In effetti, però, non ci sono molti maghi che praticano Magie in questo modo: “C’è una tradizione culturale sull’uso delle Bacchette, e volare senza scope è molto rischioso”, ha continuato J. K. Rowling. “I maghi producono Magie più precise utilizzando la Bacchetta adatta; è per questo che sono impiegate largamente”. Un fan ha poi domandato alla scrittrice se una creatura magica come un Goblin sarebbe più potente se utilizzasse una Bacchetta per incanalare la Magia. “Domanda interessante. I Maghi negano il diritto di portare le Bacchette ad altre creature magiche. Alcuni credono che questo sia ingiusto”. In una battaglia tra un mago con la Bacchetta e uno senza, comunque, molto dipende dall’abilità del mago. Ad esempio, J. K. Rowling ha spiegato che un Albus Silente senza Bacchetta potrebbe tranquillamente battere un Gregory Goyle in possesso della sua. Ulteriori dettagli sui fabbricanti di Bacchette Americani saranno rivelati prossimamente, all’uscita del film “Animali fantastici e dove trovarli” (qui una pagina Facebook dei fan italiani, per restare aggiornati con tutte le novità).

Crediti: Warner Bros