GTA 6, Destiny Il Re dei Corrotti, The Witcher 3: I voti di melty

The Witcher 3, tutte le novità della patch 1.0.7
Ecrit par

Le prime notizie sul seguito di GTA 5, il terzo DLC di Destiny e la patch 1.07 di The Witcher 3 sono i protagonisti della settimana videoludica di melty.

"Ma come fai a giocare con questo caldo? ". E' la domanda che la maggior parte dei miei amici mi rivolge in questo afosissimo luglio, che ha aperto una delle estati più calde degli ultimi 30 anni. La mia risposta? "Non gioco". Non fosse per il fenomeno Rocket League, la voglia di accendere la console sarebbe pari a zero, nonostante il ventilatore ben puntato sul faccione nerd. L'industria del gaming va comunque avanti tra temperature da record, e anche questa settimana ci ha regalato del ciccioso materiale di cui chiacchierare. Arriva così, ben poco puntuale, il nuovo appuntamento de "I voti di melty", rubrica a cadenza settimanale che punta ad elargire voti non richiesti ad alcune delle notizie che hanno colorato queste pagine verde acido negli ultimi giorni. Quella appena trascorsa è stata per altro una settimana assai triste per il popolo del gaming, in cui il presidentissimo di Nintendo, Satoru Iwata, è venuto a mancare (Satoru Iwata: Morto il presidente di Nintendo).

GTA VI avrà la mappa più grande di sempre?

L'addio all'uomo di punta della "grande N" ha scosso milioni di videogiocatori, ma lo show geek deve necessariamente andare avanti. E lo fa con le prime notizie su uno dei seguiti più attesi di sempre, quel GTA 6 già in lavorazione nelle fucine di Rockstar Games. Un capitolo che arriverà su PC e console non prima del 2020, ma che potrebbe imporsi con facilità come il Grand Theft Auto più ambizioso di sempre. Come rivelato da Leslie Benzies, boss della software house newyorkese, GTA 6 sarà davvero enorme (GTA 6 su PS4 e Xbox One: Uscita e prime informazioni sul nuovo capitolo). La mappa potrebbe includere tutto il territorio USA, con città come New York, Los Angeles e Miami. Al momento i lavori sono solo nelle fasi embrionali: il team sta discutendo proprio dell'estensione della mappa, mentre è ancora riservato pieno supporto all'episodio precedente della saga criminale. E' prestissimo per sbilanciarsi, ma le premesse sono da 10 pieno.

La rivoluzione di Bungie!

Un 9 meritatissimo invece per la volontà di Bungie di migliorare sensibilmente il suo Destiny. L'MMOFPS dei creatori della saga Halo andrà infatti ben presto ad arricchirsi non solo dell'enorme DLC Il Re dei Corrotti - in uscita il 15 settembre su PS4, Xbox One, PS3 e Xbox 360 -, ma anche di un rivoluzionario aggiornamento. La patch 2.0.0 cambierà del tutto il bilanciamento delle armi a seguito dei feedback della community del gioco (Destiny: Patch 2.0.0, tutti i cambiamenti delle armi nel dettaglio). Fucili automatici potenziati, Aculeo e Gjallarhorn "nerfati", impulsi e fusione ancora più competitivi e fucili a pompa meno aggressivi nelle lunghe distanze. Tante le novità, con l'obiettivo di rendere l'esperienza di Destiny assai più godibile, tanto in PvE quanto (soprattutto) in PvP. Il Crogiolo cambierà volto e sostanza, mettendo in evidenza le effettive abilità dei Guardiani? Qui su melty, a fronte dell'amore che ci lega all'universo del titolo, speriamo davvero che sia così.

La nuova patch di The Witcher 3 Wild Hunt

A chiudere questa chiacchierata nerd è la nuova patch di The Witcher 3 Wild Hunt, disponibile da alcune ore su PS4, Xbox One e PC. L'aggiornamento 1.0.7 delle avventure dello Strigo Geralt di Rivia è davvero massicio, e va a migliorare tantissimi aspetti del gioco criticati dall'utenza. Nonostante recensioni più che positive (The Witcher 3: Recensioni e voti, la caccia è aperta su PS4, Xbox One e PC), l'ultima fatica di CD Projekt RED necessitava di una "sistemata" generale, assai apprezzata dal portale Digital Foundry, ad eccezione del framerate, leggermente più instabile su console dopo aver scaricato il pacchetto. Come riportato dai colleghi di VG247.it, riguardo all’edizione Xbox One abbiamo: "Il gameplay su Xbox One sembra ora fare affidamento su una sincronia verticale a doppio buffer simile a quella utilizzata su PS4, bloccando il gameplay a 20fps durante queste fluttuazioni nelle performance. Ciò significa che i dati nei nostri grafici sono regolarmente più bassi nella patch 1.07 rispetto alla 1.05, nella quale il frame-rate era libero di fluttuare tra 20-30fps". Mentre per PlayStation 4 il commento è questo: "Neanche la versione PS4 esce bene dall’installazione della nuova patch. Un attraversamento della palude mostra frame-rate più bassi rispetto ai nostri test sulla versione 1.05, in cui il limite a 20fps resta più stabile. Inoltre, anche viggiare attraverso semplici strade di campagna (o per Novigrad) continua a produrre salti di singoli fotogrammi ogni pochi secondi, un difetto che speravamo sarebbe stato corretto a questo punto". Una cosa è certa: il team polacco merita un 8 per come sta gestendo il periodo post-lancio del suo The Witcher 3.

Crediti: Rockstar Games, Bungie, CD Projekt RED