Grey’s Anatomy 12: Shonda Rhimes spiega i motivi del lungo salto temporale dopo la morte di Derek

Shonda Rhimes e Patrick Dempsey
Ecrit par

Dopo la morte di Derek, nell’11^ stagione di Grey’s Anatomy, c’è stato un lungo salto temporale, Shonda Rhimes spiega il motivo. Scoprilo su melty!

Grey’s Anatomy 12 inizierà tra tre settimane esatte ma ci sono ancora alcuni punti da chiarire sulle scelte fatte dalla creatrice dello show, Shonda Rhimes, nell’11^ stagione.La shoccante morte di Derek oltre ad aver sconvolto i fan del medical drama li ha anche delusi per il modo in cui la puntata che narra il triste avvenimento è stata gestita con disattenzione (sono tantissimi gli errori presenti nell’episodio) e per il fatto che non è stato mostrato il lungo periodo di lutto che Meredith e gli altri medici di Seattle hanno affrontato. Dopo il funerale del neurochirurgo e la fuga di Meredith, infatti, Shonda Rhimes ha deciso di riprendere la narrazione del medical drama in seguito a un salto temporale di 9 mesi. Il motivo? Finalmente, dopo settimane su settimane di polemiche la Regina di Shodaland ha deciso di spiegarlo. (Segui su Facebook le pagine Salviamo Derek Shepherd e April & Jackson).

Grey’s Anatomy 12: Shonda Rhimes spiega i motivi del lungo salto temporale dopo la morte di Derek

Al magazine TvLine la creatrice di Grey’s Anatomy ha motivato la scelta del salto temporale avvenuto nell’11^ stagione dopo l’addio allo show di Patrick Dempsey: “Dopo la morte di Derek era impossibile immaginare un mondo dove Meredith fosse già in grado di parlare o respirare a distanza di un mese - o anche 6 - dalla tragedia” ha detto la Rhimes “Avevo bisogno che passasse del tempo. Per lei. Affinché fosse di nuovo in grado di avere una conversazione”. Inoltre Shonda ha anche, finalmente, ammesso quanto è stata dura scrivere della puntata in cui è morto Derek: “È stato brutale” ha infatti confessato "L'ho trovato incredibilmente doloroso da scrivere e incredibilmente doloroso da guardare. Non sono andata a un solo momento delle riprese perché sapevo che se l’avessi fatto avrei pianto come un idiota”. Queste dichiarazioni rendono la cinica Rhimes un po’ più umana anche se, per molti, ancora difficile da perdonare. (Segui su melty il dossier Grey’s Anatomy 12).

Crediti: web , ABC