Grand Hotel: Eugenio Franceschini, ritratto e foto del sexy Pietro Neri

Eugenio Franceschini in Grand Hotel
Ecrit par

Il 9 settembre su Raiuno va in onda la terza puntata di Grand Hotel. A indagare sui terribili misteri dell’Hotel Paradiso è Pietro Neri, interpretato da Eugenio Franceschini. Scopri il suo ritratto su melty!

È facile innamorarsi di Eugenio Franceschini. È uno dei classici ragazzi da Marlboro Light, ombrellone prima fila in Versilia, camicia da fighetto e magari anche maglioncino sulle spalle, come in "Sapore di te". Lì Eugenio baciava tutte. Poi lo rivedi in versione Italian Gigolò per beneficienza (per Ambra) in “Maldamore”, senza la carica di Richard Gere ma con qualche promettente asso nella manica. E infine in “Grand Hotel” nel ruolo di Pietro Neri ,versione montanara di Jack Dawson (senza soldi e con tanta voglia di disegnare). Pietro Neri sa fare tutto: mentire, giocare a boxe, disegnare, servire a tavola, lucidare i candelabri, sedurre, investigare, nascondersi, sparire. Ma il suo interprete Eugenio Franceschini, quello che ha già fatto strage di tweet, chi è? Da dove viene?

>>>Scopri le anticipazioni della terza puntata di Grand Hotel

Eugenio viene da Verona e potrebbe essere un personaggio shakespeariano. È la versione anni '10 del novecentesco Pietro. Ma, a differenza dell'artista delle montagne, è un figlio d’arte (o un “illuminato”, come direbbero gli autori di Pechino Express 4): suo padre Gianni Franceschini è un attore di teatro che gestisce la compagnia Viva Opera Circus, dove il piccolo Eugenio è cresciuto imparando i segreti del palcoscenico.. A 18 anni si trasferisce a Roma, dove studia alla Scuola Nazionale di Cinema seguendo i corsi di Giancarlo Giannini. Il suo battesimo di fuoco è stato sul grande schermo, nel cult teen tratto dal romanzo di Alessandro D’Avenia: “Bianca come il latte, rossa come il sangue”. Sono seguiti “Sapore di te”, “Maldamore” e qualche spettacolo teatrale. In “Grand Hotel”, Eugenio risolve un mistero tra giallo e soap opera. Senza dimenticare i sorrisi Mentadent. Quelli seducono tanto la principessa settantenne ospite del Paradiso quanto la liceale che guarda “Grand Hotel” perché i suoi hanno monopolizzato il telecomando (e alla fine non le dispiace più di tanto).

Crediti: Twitter, Vanity Fair, YouTube