Grand Hotel: Anticipazioni 22 settembre, 3 ipotesi sull’assassino

Il Grand Hotel Paradiso
Ecrit par

Martedì 22 settembre è in onda l’ultima puntata della miniserie Grand Hotel. Chi sarà il misterioso assassino dal coltello d’oro? Scopri 3 ipotesi su melty.

Qualcuno non ha resistito ed è andato a leggersi il finale spagnolo. Qualcun altro conta le ore e i minuti per arrivare finalmente a capire chi è l’assassino. Qualcun altro ha già formulato l’ipotesi più classica: il killer è il maggiordomo, naturalmente. Ma non è detto che sapremo proprio tutto. Grand Hotel in Spagna è arrivato alla terza stagione e, se l’Italia avesse gli stessi piani per il proprio adattamento, potremmo trovarci di fronte al frustrante e fastidioso finale in sospeso. In attesa di scoprirlo, melty prova a costruire 3 ipotesi sul possibile assassino nascosto nell’Hotel Paradiso.

>>>Scopri anche le anticipazioni di Grand Hotel della puntata del 22 settembre

1- ANGELO: come nella miglior tradizione dei libri gialli, l’assassino è sempre il più insospettabile. Angelo, omen nomen, è il ritratto dell’innocenza. E forse proprio per questo potrebbe essere un serial killer. Il giovane cameriere potrebbe essere stato turbato da qualcosa di terribile che ha visto da bambino. Forse era il figlio illegittimo della signora Vittoria, che lo ha consegnato a Rosa affinché se ne prendesse cura? Forse ha visto l’omicidio della prima moglie del signor Alibrandi? Forse cerca di purificarsi da qualcosa a cui ha assistito uccidendo le giovani donne nelle notti di luna piena? Nessuna di queste ipotesi è improbabile. Angelo è il colpevole perfetto.

2- RAIMONDO: vuoi vedere che l’assassino è veramente il maggiordomo? Perché? Perché era segretamente innamorato della prima moglie di Alibrandi e, scioccato dalla sua morte, sfoga il suo turbamento sulle donne che uccide serialmente. Raimondo è un altro killer probabile, perché ha libero accesso alla cucina (e ai coltelli) e potrebbe aver materialmente commesso tutti i delitti della miniserie.

3- RODOLFO: un nobile serial killer potrebbe essere un’interessante novità e, di certo, un colpo di scena. Rodolfo appartiene a un mondo che non esiste più, mentre la realtà si sta rovesciando e lo sta escludendo dalla créme che una volta era costituita da chi aveva il sangue blu mentre adesso è riservata a chi sa condurre bene gli affari, indipendentemente dalla propria origine. Rodolfo potrebbe essere uno scampolo impazzito di un ceto sociale che ormai non conta più nulla…

Crediti: Rai.tv