Gomorra – La Serie: Commento, spoiler e recensione episodi 7 febbraio

Ciro e Danielino, protagonista dell'episodio
Ecrit par

Gomorra – La Serie su Raitre ha appena proposto la 9° e la 10° puntata della serie, i due migliori episodi fino ad ora. La situazione è completamente precipitata con la guerra tra Savastano e Conte ormai dietro l'angolo. Spoiler, trama e recensione del 7 febbraio.

Finalmente anche Raitre ha avuto modo di vedere quelli all'unanimità considerati come i due migliori episodi di Gomorra – La Serie di sempre. Stiamo parlando del 9° e del 10° episodio, due puntate amatissime dal pubblico di Sky e che ora sono state trasmesse per la prima volta in chiaro anche sulla tv pubblica. Abbiamo deciso di riportarvi la nostra recensione e il nostro commento di queste due puntate magistrali, quelle che hanno eletto Gomorra come una della serie italiane migliori di sempre. State naturalmente attenti ai possibili spoiler se non avete visto i due episodi in onda il 7 febbraio su Raitre. Con “Gelsomina Verde” e “Ora facciamo i Conte” Gomorra ha mostrato, per l'ennesima volta, di essere la miglior serie originale mai apparsa in Italia. Il prodotto firmato Sky fa un salto carpiato verso lo status di capolavoro assoluto grazie a due puntate ad altissima tensione e magistralmente costruite. Ci è stata finalmente mostrata la vera faccia di Ciro Di Marzio, la degradazione del mondo dei Savastano e una guerra con la famiglia Conte che ormai sembra del tutto inevitabile. Nessuno riesce a salvarsi dal mondo corrotto di Gomorra, nessuno ne esce pulito e la violenza ci viene mostrata oramai senza più mezzi termini. Gli autori hanno deciso di sbatterci in faccia con lucida follia tutto il marciume del mondo reale a cui si sono ispirati: tutto senza remore, nel modo più duro possibile, come mai era successo nei primi 8 episodi. E l'impianto narrativo ne esce ulteriormente rinforzato, capace di assolvere pienamente ai suoi due obiettivi principali: mostrarci la realtà per quella che è, senza filtri e fronzoli e dare credibilità a personaggi e storie completamente inventati.

Gomorra – La Serie: Commento, spoiler e recensione episodi 7 febbraio

Il risultato è sublime: quanto costruito dall'opera di Saviano non viene smantellato, ma anzi rinforzato e reso ancora più crudo e violento, più reale. Questa volta a fare le spese delle folli macchinazioni di questi biechi uomini di potere sono stati due giovani ragazzi nemmeno maggiorenni che hanno avuto la sfortuna di trovarsi dentro un contesto sbagliato e degradante, un abisso senza fondo dal quale risulta impossibile tirarsi su. Tutto nasce da una macchinazione ordita da Ciro, che non sopporta più le smanie di potere di Genny e decide di fare la sua mossa, di rompere la pace e forzare la mano, per riprendersi quello che si è visto portare via dalle mani. E lo fa nel modo più terribile possibile. Vittima designata di questo folle gioco è il giovane Daniele, utilizzato come inerme pedina di un gioco macabro e contorto. Il ragazzo viene circuito con l'inganno, coi soldi ed una moto nuova. Ciro gli commissiona un omicidio spacciandoglielo per qualcosa da nulla. Ma l'uomo che Daniele uccide non è altro che Tonino Russo, braccio destro di Salvatore Conte.

Gomorra – La Serie: Commento, spoiler e recensione episodi 7 febbraio

Il piano di Ciro, interpretato da Marco D'amore è chiaro: destabilizzare gli equilibri in casa Savastano e scatenare una guerra con Conte per prendersi il potere. Ma le cose sono molto presto precipitate e nel peggiore dei modi possibili. Daniele capisce troppo tardi a che persona ha tolto la vita e quando scopre che Ciro lo vuole zittire per sempre, scappa via e si nasconde, lasciando però indifesa la sua ragazza. É li che si consuma la scena di violenza più terribile di Gomorra – La serie. Di Marzio prende con se la ragazza, la tortura nel tentativo di scoprire qualcosa e poi la uccide, bruciandola viva dentro una macchina. É il vero apice della follia voluta dagli sceneggiatori, l'apertura di un gorgo sotto i piedi di Ciro che sarà impossibile richiudere: il momento in cui cambia davvero tutto. Perché Salvatore Conte ha deciso di vendicarsi e di riaprire la guerra con i Savastano e Genny non sa più che pesci prendere per dimostrare che lui e la sua famiglia non c'entrano nulla. Ma è anche il momento in cui capiamo che le cose per Ciro non sono andate come sperava.

Gomorra – La Serie: Commento, spoiler e recensione episodi 7 febbraio

Il giovane Daniele, sempre più in crisi e isolato, decide di cercare l'aiuto del giovane fratello che, purtroppo, non è altro se non un affiliato dei Conte che sta riaccompagnando il boss a Napoli per risolvere la questione con i rivali. Dopo varie telefonate e un tentativo di far fuori il suo capo il ragazzo è costretto a confessare tutto a Don Salvatore. Il simbolismo della serie viene spinto al massimo grazie al potente contrasto tra la profonda religiosità di Conte e le sue azioni efferate. Tornato a casa per sistemare le cose si fa accompagnare nel luogo in cui di è nascosto il giovane Daniele, lo tranquillizza e si fa dire la verità: a ordinargli l'omicidio di Russo non è stato Genny Savastano, ma Ciro di Marzio. L'abbraccio finale tra i due è mortale: Conte gli ruba la pistola e lo fredda con un colpo in testa, mentre suo fratello riesce a scappare via in preda al panico. Ora che la verità è venuta a galla quali saranno le conseguenze per L'Immortale? Riuscirà a cavarsela anche questa volta? Il finale di stagione di Gomorra - La serie ci darà tutte le risposte.

Manuel Lai

Crediti: Archivio web, Sky, Sky Italia