Gli spin off di Game of Thrones sono una scelta giusta?

I personaggi di Game of Thrones torneranno negli spin off?
Ecrit par

La decisione di HBO di produrre degli spin off di Game of Thrones potrebbe rappresentare un’arma a doppio taglio per il futuro. Si tratta di una buona scelta?

Che HBO non volesse vedere la fine di Game of Thrones era un dato di fatto: il tentativo di allungare la serie ancora per qualche anno è stato accantonato per volere dei creatori e ora che la serie madre sta giungendo al termine era logico gettare anima e corpo in progetti paralleli con grandi ambizioni e possibilità di sfruttare un marchio forte e ben avviato. La potenza economica del marchio Game of Thrones è un dato di fatto, così come la passione del pubblico e la possibilità di attingere da un universo tanto complesso quanto ampio. Produrre degli spin off era la scelta più logica da fare per sfruttare il fenomeno, ma anche quella più rischiosa, capace di diventare un boomerang senza ritorno se le cose non dovessero andare per il verso giusto. A preoccupare ancora di più è anche la mole di materiale sulla quale HBO si metterà al lavoro: quattro progetti non sono un po’ troppi?

LE PRIME IMMAGINI DI GAME OF THRONES 7
Gli spin off di Game of Thrones sono una scelta giusta? - photo
Gli spin off di Game of Thrones sono una scelta giusta? - photo
Gli spin off di Game of Thrones sono una scelta giusta? - photo
Gli spin off di Game of Thrones sono una scelta giusta? - photo
Gli spin off di Game of Thrones sono una scelta giusta? - photo

La categoria degli spin off è da sempre un’arma a doppio taglio nel mondo televisivo. Storicamente, nelle maggior parte dei casi, queste operazioni si sono rivelate dei veri e propri fallimenti. Troppo alte le aspettative e troppo forti i confronti per sperare di fare un lavoro anche solo minimamente paragonabile a quello delle serie originali. Game of Thrones in questo potrebbe non fare eccezione: in che modo ci si porrà al lavoro su una serie tratta dallo stesso universo, ma capace di raggiungere un successo di per se impareggiabile. La serie di Benioff e Weiss ha fissato standard altissimi che nessun progetto parallelo riuscirebbe a ripercorrere o raggiungere. Budget troppo alti, storie di livello eccelso, qualità e cura nella scrittura e nella messa in scena. A livello di risultato finale qualsiasi spin off finirebbe schiacciato e sconfitto. La produzione si è messa al lavoro su diversi progetti proprio per vagliare i migliori: farne tanti sarebbe la scelta più sbagliata. Meglio concentrarsi su poche cose fatte bene che su tante solo per battere il ferro e sperare in una buona risposta del pubblico.

Gli spin off di Game of Thrones sono una scelta giusta?

Tutto si rivelerà quindi un sonoro fallimento? Non è detto. HBO è da sempre marchio di cura e qualità che non si lancerà a capofitto in un progetto solo per il più semplice dei ritorni economici, cercando come sempre di garantire al tutto grande qualità e cura, magari spendendo più soldi del necessario solo per il perso specifico e le responsabilità che entrerebbero in gioco. A livello televisivo poi, una serie come Better Call Saul ha dimostrato ampiamente che con la giusta squadra, le giuste garanzie e la giusta indipendenza si possono produrre spin off di altissima qualità. L’eredità di Breaking Bad era alta quasi quanto quella di Game of Thrones eppure gli autori sono riusciti a creare un prodotto coerente con la serie originale, perfetto per scaldare i cuori degli appassionati, ma diverso sotto molti punti di vista. Gli spin off di Game of Thrones dovrebbero percorrere questa strada, mettendo in primo piano la qualità e l’indipendenza per creare un prodotto forte e duraturo, capace di esistere anche senza la serie madre. Un compito difficile ma non impossibile, basta crederci.

Crediti: Archivio Web, HBO, Archivio web