Giulia Arena si racconta: “Io, Miss Italia a 360 gradi”

Miss Italia Giulia Arena
Ecrit par

“Cercavano una miss a 360 gradi”, spiega Giulia Arena. L'hanno trovata: bella e vispa, piccola e grintosa, Giulia Arena si racconta a melty.it. Tra politica, vita da studentessa e futuro da avvocato.

"Persino Fiorello ci è rimasto di stucco: “La prima Miss Italia che dice per chi vota! ”. Matteo Renzi, naturalmente, perché anche Giulia Arena è una rottamatrice. “Voglio lasciarmi alle spalle tutti i luoghi comuni sulla figura di Miss Italia”. A un anno dall'intervista a Marine Lorphelin, Miss Francia 2013, ecco un'altra miss “ambasciatrice” del ruolo della donna nel proprio paese. Genuinamente italiana: non dobbiamo darle del voi o del lei, ma soccombiamo al suo talento di affabulatrice. E rimaniamo disarmati davanti alla sua semplicità: la fascia è spiegazzata, si becca pure qualche rimprovero, e a tavola non si pone limiti: rigatoni pasta e prosciutto e poi burrata. “Una di noi”, hanno commentato le redattrici di melty.it. Di seguito Miss Italia 2013, nata in Toscana 19 anni fa ma cresciuta a Messina, si racconta a 360 gradi. Le polemiche con Laura Boldrini sono ormai acqua passata".

Il nuovo ruolo di Miss Italia

"In ogni paese d'Europa la Miss dovrebbe fungere da vera e propria ambasciatrice della figura femminile. Quest'anno il processo seguito dalla giuria tecnica di Miss Italia è stato affrontato sul piano della personalità e del ruolo istituzionale che la vincitrice avrebbe coperto. In seguito alle polemiche con Laura Boldrini, e per l'impostazione che giuria e programma hanno dato alla manifestazione, si è cercata una miss a 360 gradi. Che non metta solo l'accento solo sulla propria fisicità, ma soprattutto sul carattere: una figura più completa che pensi meno alla forma e più ai contenuti. Come plasmare questo cambiamento? Devo pormi in modo nuovo e completo. Già nel primo mese mi sono resa conto della ricchezza e della varietà degli ambienti con cui sto entrando in contatto. Non solo la tv e il cinema, ma anche le onlus e ogni tipo di associazione. Io vorrei dare il meglio di me in tutti questi ambiti, lasciandomi alle spalle i vecchi luoghi comuni che accompagnavano la figura di Miss Italia".

Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
La studentessa

"A Messina facevo teatro, in modo amatoriale, ho recitato in tragedie greche come l'Antigone o in commedie come il Fantasma di Canterville. Un'esperienza che ora mi risulta utilissima. Al Liceo Scientifico che frequentavo ero responsabile dell'ordine di garanzia, che cura il rapporto tra alunni, docenti e dirigenza della scuola. Due mesi fa mi sono trasferita a Milano per seguire i corsi di giurisprudenza internazionale. Vorrei lavorare nell'ambito forense, qui a Milano si trova il maggior numero di studi associati internazionali d'Italia. In università ci vado in maniera saltuaria, nonostante gli impegni mi faccio forza perché ho fame di imparare, mi porto i libri in treno e in albergo. Quando vado all'università cerco di restare anonima, se sanno chi sono è perché la voce si è sparsa. Di certo non mi sento a disagio! "

Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Tv, cinema, serie tv

"Mentre cucino – pasta, nella maggior parte dei casi – guardo CSI, CNS, Criminal Minds. Preferisco le serie tv poliziesche. L'ultimo film che ho visto è stato “The Prisoners”, mi piace molto variare e non ho un genere preferito. Il drammatico lo accantono, per me il cinema deve essere un momento di evasione. Non vedo l'ora di vedere "Sole a catinelle" di Checco Zalone, uno capace di generare sane risate, ha una comicità molto spontanea e mai ostentata. La televisione italiana penso sia peggiorata nel tempo, molti format sono diventati troppo commerciali, si estremizza quello che fa audience. E' il caso di “Colorado”, ad esempio. Tra i comici televisivi che preferisco Enrico Brignano è il numero uno, a fianco a lui metterei subito Alessandro Siani".

Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena e la politica

"Come Miss Italia ho incontrato Laura Boldrini il 25 novembre perché, nonostante le polemiche sul programma televisivo, sarebbe stato un grave peccato restare disunite. Le donne italiane, soprattutto le più giovani, vivono una situazione molto precaria, ed era necessario fare squadra su questi argomenti. Laura Boldrini è riuscita ad indirizzare il programma Miss Italia perché “la miss né nuda né muta”, come diceva il nostro slogan, era la stessa che auspicava la presidentessa della Camera. Le primarie del PD? Andrò a votare e voterò Matteo Renzi, l'unico leader capace di incarnare il rinnovamento in questo momento. Non l'ho ancora incontrato, non metterei la mano sul fuoco sulla sua capacità di governare, ma certamente da lui può passare il ricambio generazionale. Al di là di Renzi comunque votare alle primarie è un dovere morale, soprattutto tra i giovani. La politica è ormai distante, è diventata un disco rotto, è sempre più lontana dalle persone e dai tempi che viviamo, ma abbiamo il dovere di provare a cambiare".

Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena, Miss Italia 2013, ospite di melty.it
Giulia Arena e il futuro

"Anche l'egoismo può aiutare noi giovani a studiare e credere nel futuro. Perché sarà la nostra ambizione a decidere quello che faremo tra dieci anni. Io in politica come Mara Carfagna dopo Miss Italia? Il mondo è bello perché è vario. Io certamente non ho le sue idee politiche e non la prenderei come esempio, vado per la mia strada".

Crediti: Jacopo Franchi, melty.fr, Antonella Andriuolo - melty.it