Giro d'Italia 2015: Fabio Aru vince a Cervinia, il video dell'impresa

Aru trionfa a Cervinia
Ecrit par

Fabio Aru vince a Cervinia la 19a tappa del Giro d'Italia 2015. Il sardo rifila 1' 17" a Contador e Landa e ora è secondo. Il video dell'impresa e la nuova classifica generale.

Quando meno te l'aspetti Fabio Aru tira fuori l'orgoglio e vince la 19/a tappa con arrivo a Cervinia. Il ciclista sardo in un colpo solo vince la sua seconda tappa in un Giro dopo Montecampione dello scorso anno e scalza Mikel Landa dal secondo posto, guadagnando 1' e 17" su Alberto Contador, padrone del Giro. Il clou della tappa si é visto sull'ultima salita per Cervinia. Prima diversi corridori hanno provato a fuggire, tra cui il siciliano Visconti, primo a scollinare sul San Pantaleon, la penultima salita della giornata. La bagarre è scoppiata peró sull'ultima asperità. Il gruppo con la Maglia Rosa Contador ha raggiunto Visconti e ci ha pensato subito Landa a scattare. Contador gli è andato dietro insieme a Hesjedal. Aru non ha risposto subito ma è rientrato col suo passo seguito da Rigoberto Uran. Una volta raggiunti, è iniziato lo spettacolo di Fabio Aru. La sua azione ricorda il miglior Aru, quello che l'anno scorso metteva in difficoltà anche Nairo Quintana. Grande spinta sui pedali, sempre in piedi tra due ali di folla a incitarlo. Quando il sardo sta bene ricorda un altro grande del ciclismo come Marco Pantani. La leggerezza della sua pedalata sul Cervinia e la grinta mostrata ricorda quella del Pirata. Alla fine Aru dà 1' 17" a Contador, Landa e il resto del gruppetto. secondo arriva l'ex Rosa Hesjedal, a soli 27".

Giro d'Italia 2015: Fabio Aru vince a Cervinia, il video dell'impresa

Salvo clamorose crisi sul Colle delle Finestre di domani, Aru si assicura il podio perché il costaricano Andrey Amador arriva in cima con 2' 30" di distacco. C'è da capire se domani Landa non proverà ad attaccarlo e se l'Astana darà o meno ordini di scuderia per preservare il podio dei suoi due corridori. La domanda che risuona negli appassionati è una sola: dove sarebbe potuto arrivare Fabio Aru se avesse avuto questo stato di grazia per tutta la Corsa? La classifica generale: 1. Alberto Contador (Esp-Tinkoff) in 78h48'40"2. Fabio Aru (Ita-Astana) a 4'37"3. Mikel Landa (Esp-Astana) a 5'15"4. Andrey Amador (Crc) a 8'10"5. Leopold Konig (Cze) a 10'47"6. Yury Trofimov (Rus) a 11'11"7. Ryder Hesjedal (Can) a 12'05"8. Damiano Caruso (Ita) a 12'14"9. Steven Kruijswijk (Ned) a 12'53"10. Alexandre Geniez (Fra). La classifica d'arrivo a Cervinia: 1. Fabio Aru (Ita-Astana) in 6h24'13" 2. Ryder Hesjedal (Can-Cannondale) a 0'28" 3. Rigoberto Uran Uran (Col-Etixx) a 1'10" 4. Tanel Kangert (Est) a 1'18" 5. Steven Kruijswijk (Ned) s.t. 6. Alberto Contador (Esp) s.t. 7. Mikel Landa (Esp) s.t. 8. Leopold Konig (Cze) a 1'21" 9. Mikel Nieve (Esp) a 1'24" 10. Alexandre Geniez (Fra) a 2'24" 11. Damiano Caruso (Ita) a 2'27" 12. Andrey Amador (Crc) s.t. 18. Fabio Felline (Ita) a 5'14" 20. Franco Pellizotti (Ita) s.t. 26. Paolo Tiralongo (Ita) a 11'56" 27. Ivan Basso (Ita) s.t. 32. Giovanni Visconti (Ita) a 14'46".

Crediti: repubblica, gazzetta