Giovanni Caccamo: Sanremo 2015, vince nella categoria giovani

Giovanni Caccamo
Ecrit par

Giovanni Caccamo è il vincitore nella sezione "giovani" del Festival di Sanremo 2015 con il brano "Ritornerò da te".

Giovanni Caccamo è il vincitore nella sezione "Giovani" del Festival di Sanremo 2015 con il brano Ritornerò da te. Il giovane cantautore siciliano ha trionfato con il 56% contro il 44% del gruppo indie dei Kotsu. Nato a Modica, classe 1990, nonostante i suoi 24 anni Giovanni ha portato in gara un brano in piena tradiziona sanremese, che ha conquistato tutti al primo ascolto e che gli è valso non solo il premio deciso dal pubblico da casa, ma anche i due premi tributati dalla critica: il premio della sala stampa Lucio Dalla conferito dai giornalisti dalle testate web, dalle radio e dalle tv locali, e il premio Mia Martini, deciso invece dalla sala stampa del roof dell'Ariston. Alla notizia della sua vittoria Giovanni Caccamo è apparso incredulo ed emozionato, e non si è trattenuto dal prendere in braccio il conduttore Carlo Conti, in un momento che si inscrive senza alcun dubbio come tra i più emozionanti di questa noiosa quarta serata di Festival.

Giovanni Caccamo: Sanremo 2015, vince nella categoria giovani

Il successo di Vincenzo Caccamo (qui 5 curiosità sul suo conto) fa ben sperare per il futuro della musica italiana: il primo a credere nel talento del giovanissimo cantautore siciliano era stato il suo conterraneo Franco Battiato, che lo aveva chiamato aprire i suoi concerti. Poi è arrivato il contratto con la Sugar di Caterina Caselli e l'esordio in grande stile sul palco dell' Ariston. La vittoria di Caccamo non è stata in verità una sorpresa: il suo nome appariva tra quello dei favoriti sin dalla prima puntata, e quando le note di "Ritornerò da te" hanno risuonato a Sanremo, non c'è stato alcun dubbio che almeno un premio sarebbe finito nella sua bacheca. E' andata anche meglio, ne ha portati a casa tre. Per una volta critica e pubblico sono d'accordo, segno del fatto che è nata una stella, speriamo sia una cometa e non una meteora.

Crediti: Nicola Accardo, melty.it