Giornata contro l'Omofobia: Le migliori campagne pubblicitarie

La giornata mondiale contro l'omofobia
Ecrit par

Come ogni anno, il 17 maggio si festeggia la Giornata Mondiale contro l'Omofobia. La campagna di sensibilizzazione nella lotta a pregiudizi e violenze fa leva sulla forza delle immagini: melty.it propone i messaggi più significativi.

Il 17 maggio è la Giornata Mondiale contro l'Omofobia. Istituzioni e associazioni sono pronte a mobilitarsi contro il germe del pregiudizio anti-gay e trans. Il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano invia il proprio messaggio per le celebrazioni, escalmando che "La denuncia e il contrasto all'omofobia devono costituire un impegno fermo e costante non solo per le istituzioni ma per la societa' tutta''. Il Presidente della Camera Laura Boldrini, nel suo intervento ad inaugurare la giornata, sprona la politica: "Gli omosessuali devono veder riconosciute le proprie unioni anche in Italia, come accade ormai in 19 paesi europei" dichiara lo scranno più alto di Montecitorio, unendosi all'auspicio espresso qualche giorno fa dal Ministro dello Sport Josefa Idem. In Italia, tuttavia, un riconoscimento legislativo per le coppie gay-lesbiche è ancora lontano, mentre gli episodi di violenza ai danni di omosessuali riempiono tristemente le pagine di cronaca. La legge contro l'omofobia, caldeggiata dalla ex deputata del Partito Democratico Paola Concia, è finita nelle secche degli archivi parlamentari. A fronte dell'approvazione di matrimoni e adozioni gay in Francia, in Italia vige il più assoluto immobilismo sia sul fronte dei diritti che su quello della lotta ai pregiudizi. Come sempre, il modo più efficace e immediato per veicolare un messaggio di tolleranza sulla libertà di scelta sessuale è rappresentato dalle campagne promozionali. L'uso creativo delle immagini può rivelarsi dunque l'arma giusta per soffocare i fenomeni di omofobia e transfobia, creando consenso e sensibilizzando l'opinione pubblica.

Il comitato promotore della Giornata, inoltre, mette in guardia rispetto ad un nuovo tipo di minaccia: la cosiddetta "cyberomofobia", fatta di tanti piccoli episodi di intolleranza che si propagano a macchia d'olio sul Web. Nell'era di Internet e dei Social Network, l'incremento del flusso di informazioni e la maggiore libertà comunicativa, oltre ad incoraggiare l'attività di numerosi movimenti e blog (come "Le Cose cambiano"), ha putroppo prodotto anche una deflagrazione del fenomeno omofobico, attraverso la pubblicazione di commenti, post e immagini in Rete. La fondazione Emergence, che anima la campagna del 17 maggio, individua dunque nel "Web Virus Omofobia" la nuova minaccia alla diversità sessuale ai tempi di Facebook. C'è ancora tanta strada da fare, per estirpare il germe del pregiudizio. La madre dei (cyber)omofobi è più fertile che mai.

Crediti: homophobiaday.org, Archivi web, Googlehomophobiaday.org, Youtube, Google


2 commenti
  • purtroppo ancora troppi pregiudizi
  • bravi!