Giorgio Faletti è morto: I funerali l'8 luglio ad Asti

Giorgio Faletti, morto a 63 anni
Ecrit par

Giorgio Faletti, morto a 63 anni a Torino, verrà ricordato da amici, familiari ed ammiratori l'8 luglio. Si terranno infatti martedì prossimo alle 15 i funerali dell'artista, nella Collegiata di San Secondo ad Asti.

Prima cabarettista in TV con "Drive In" e "Fantastico", poi cantautore di successo, tra "Signor Tenente"e le canzoni per Mina, poi ancora scrittore dal piglio aggressivo e mai banale. E alla fine capace di far commuovere tutta Italia. Giorgio Faletti - il versatile artista Giorgio Faletti -, è morto a Torino nella giornata di oggi, 4 luglio, stroncato da un tumore ai polmoni. Una malattia che Giorgio aveva scoperto solo di recente, e che l'aveva portato a curarsi nella lontana Los Angeles, in un centro specializzato contro i tumori. Tornato in Italia, ha passato i suoi ultimi giorni pensando al suo pubblico, a cui ha dedicato un accorato scritto su Facebook, rammaricandosi per la necessaria cancellazione del suo breve tour. "Cari amici, purtroppo a volte l'età, portatrice di acciacchi, è nemica della gioia. Ho dovuto a malincuore rinunciare alla pur breve tourneé per motivi di salute legati principalmente alle condizioni precarie della mia schiena, che mi impedisce di sostenere la durata dello spettacolo. Mi piange davvero il cuore perché incontrare degli amici come voi è ogni volta un piccolo prodigio che si ripete e che ogni volta mi inorgoglisce e mi commuove. Un abbraccio di cuore. Giorgio''.

Altri articoli su Giorgio FalettiGiorgio Faletti scrittore: 'Io Uccido' e gli altri libri di successoGiorgio Faletti a Sanremo: "Minchia Signor Tenente"Giorgio Faletti morto: L'ultimo messaggio su TwitterGiorgio Faletti cantante: Da "Signor Tenente" alle canzoni per Mina

Quegli stessi fan che potranno raccogliersi attorno agli amici e alla famiglia di Giorgio Faletti martedì prossimo. Verranno infatti celebrati l'8 luglio alle 15 i funerali del "Signor Tenente", nella Collegiata di San Secondo ad Asti. Lunedì sarà invece aperta la camera ardente. Faletti, spentosi a 63 anni, era nato ad Asti il 25 novembre 1950. Il suo ultimo messaggio via Twitter pare quasi un presagio di morte, un sentore dell'artista vicino alla fine - "A volte immaginare la verità è molto peggio che sapere una brutta verità. La certezza può essere dolore....", dal suo libro "Tre atti e due tempi". Per noi che lo amavamo non fa che dimostrare ancora una vota l'estrema lucidità ed onestà intellettuale di una mente straordinaria, mai sovrastata dalla malattia, di un personaggio in grado di unire e dividere le coscienze. Di un uomo che fino agli ultimi istanti non ha mai negato la sua natura di artista a tutto tondo.

Crediti: Youtube, Archivio web