Giorgia: 'Senza Paura Tour', il racconto del concerto tra passato, presente e futuro (Video e Foto)

Giorgia in tour a Torino
Ecrit par

Giorgia ha infiammato il Pala Alpitour di Torino con il suo 'Senza Paura Tour'. Ecco il racconto del concerto dello scorso 20 dicembre con tanto di foto e video esclusivi!

Tutto è pronto fuori e dentro al Palasport Olimpico di Torino. In attesa di poter entrare all'interno del palazzetto, un serpentone di giovani e meno giovani ripassano canzone dopo canzone tutti i successi di una delle più potenti voci del panorama musicale italiano e non solo. Ebbene sì: il concerto di Giorgia sta per iniziare. L'emozione scalpita, i cancelli vengono aperti. Si cerca il proprio posto e si aspetta che lo spettacolo abbia inizio. Si spengono le luci, tra gli spettatori esplode un boato. Al richiamo dei suoi calorosi fan, Giorgia arriva di sorpresa sul palco, accompagnata dalla sua band - Giorgio Secco (chitarre), Claudio Storniolo (pianoforte e tastiere), Gianluca Ballardin (tastiere e programmazioni), Mylious Johnson (batteria) e dal direttore musicale Sonny T (basso e cori), e fa trasformare, fin dalla prima esibizione, il Palasport in una vera discoteca, intrattenendo i presenti con una versione ancora più dance de 'La mia stanza', il suo nuovo singolo. Tutti in piedi ad applaudirla, ad acclamarla. Giorgia si destreggia perfettamente tra canto e ballo: è proprio un'artista con la A maiuscola.

Il concerto, che, come del resto le date precedenti, ha registrato il sold out, continua. In men che non si dica si passa alle performance successive: con 'Avrò cura di te' e con 'Vivi davvero', Giorgia illumina il palco del Pala Olimpico di Torino. Lo spettacolo, della durata di due ore e mezza circa, si presenta sin dalle prime note come una vera celebrazione della carriera dell'artista: Giorgia, nel corso della serata, ha infatti voluto raccontare al suo pubblico i suoi primi vent'anni in musica tra passato, presente e futuro. Proprio per questo motivo, non sono mancati, nel corso del live, i cavalli di battaglia della Todrani, i quali sono stati scelti dai fan attraverso un sondaggio lanciato dalla cantante sui social qualche mese fa, ad inizio tour. Si è passato improvvisamente dalla celebre 'E poi', con la quale Giorgia ha chiuso il concerto, a 'Tu mi porti su', passando per 'Marzo' - dedicata ad Alex Baroni - e 'Per fare a meno di te'. Il tutto senza dimenticare due delle canzoni pià famose dell'artista: 'Gocce di memoria' e 'Di sole e d'azzurro'.

Non solo però. Per una celebrazione che si rispetti, tra una hit del passato e l'altra, Giorgia è riuscita a coinvolgere gli spettatori anche con la performance sulle note di brani del nuovo album 'Senza paura'. Dopo un cambio d'abito, il pubblico è tornato a rivolgersi verso il palco e il nuovo sound di Giorgia tra elettronica e ballad è tornato in primo piano con 'Non mi ami', 'Vedrai com'è', 'Il mio giorno migliore' e tanti altri pezzi estratti dagli ultimi due lavori discografici dell'artista. All'improvviso però a metà concerto Giorgia ha deciso di scendere dal palco e di raggiungere la platea. Dopo aver attraversato il parterre, la cantautrice è salita sulla pedana del mixer e ha iniziato a interagire con i presenti: è proprio qui infatti che una delle migliori voci in Italia ha iniziato ad intonare assieme ai suoi sostenitori un medley emozionante e da brividi sulle note di brani come 'Infinite volte' e 'Parlo con te'.

Tra un'esibizione dance e una più in versione ballad, si è arrivati alla fine del concerto. Qui Giorgia, ringraziando nuovamente chi l'ha sostenuta e chi la sostiene tutt'ora, ha voluto ricordare come tutto è iniziato. Assieme alla performance live di 'E poi', la cantante romana ha difatti omaggiato i colleghi che nel 1994 - anno in cui la stessa Giorgia ha iniziato la sua corsa nel panorama musicale italiano - hanno avuto un notevole successo proprio come lei. Da Lorenzo Jovanotti (di cui ha proposto una cover) a Laura Pausini (della quale ha interpretato "Strani amori"), passando per Corona ('The rythm of the night'). Con questo medley di canzoni del passato, Giorgia ha salutato il suo pubblico con il quale, prima di finire definitivamente il concerto, ha cantanto 'All I want for Christmas is you' di Mariah Carey per augurare a tutti un felice Natale.

Crediti: Archivi web, web