Giorgia Pino: Perché deve vincere The Voice

Giorgia Pino è la finalista del team Noemi
Ecrit par

La finale di The Voice of Italy si avvicina: il 5 giugno conosceremo finalmente il vincitore della seconda edizione… Nel frattempo scopri perché Giorgia Pino del team Noemi ha tutte le carte in regola per vincere The Voice!

L'esperienza di Giorgia Pino a The Voice 2 è iniziata in sordina: alle blind audition la sua voce venne definita strana e un po’ stonata da coach Noemi, ma proprio quell’imperfezione ha attirato la rossa di The Voice: “Io non sono un’amante delle voci cristalline però è affascinante l’errore, ti rende unica e tu secondo me sei unica". Fu con queste parole che Giorgia si convinse ad entrare nel suo team. Puntata dopo puntata il talento della giovanissima leccese (appena 18 anni) è cresciuto visibilmente, riuscendo a superare tutte le battle e i Live Show. Adesso per Giorgia Pino, intervistata da melty.it, è l’ora del gran finale. "Sto affrontando questa fase con molta più grinta e consapevolezza di ciò che sto vivendo. All'inizio mi sentivo un po’ come in una bolla di sapone, ancora incredula di tutto ciò che mi stava accadendo intorno. Noemi, il mio vocal coach Marco e tutti coloro che lavorano al programma mi aiutano tantissimo e forse, mai come prima, ho cominciato a capire realmente quali siano le mie potenzialità. Riesco ad emozionarmi molto di più e a vivere in maniera positiva tutto ciò che mi circonda e che mi accade nel quotidiano".

Altri articoli su The Voice 2The Voice 2: Giorgia Pino, "Vi racconto io com’è coach Noemi"J-Ax a The Voice 2: Il vincitore morale è luiSuor Cristina a The Voice: Finale in tasca?

Giorgia Pino: Perché deve vincere The Voice

Giorgia Pino è riuscita a crearsi il suo spazio nell’universo di The Voice: dal primo “Come foglie” di Malika Ayane, interpretato durante le audizioni al buio, Giorgia è riuscita a rendere veramente suoi tutti i brani che le sono stati assegnati lungo il percorso. La ‘piccolina’ di The Voice dovrebbe vincere per questo e non solo: come dichiarato da coach Pelù il suo è il timbro più originale che si sia mai sentito a The Voice fino ad oggi, “un timbro graffiato con un vibrato stranissimo”. Al pubblico della rete, poi, Giorgia Pino piace molto perché ha saputo mantenere la sua semplicità e una grande umiltà, come scrive un fan sulla sua pagina facebook, e perché quando canta la sua voce riesce sempre ad emozionare. Noemi ha voluto che Giorgia l’accompagnasse sul palco della tappa romana del suo "Made in London" tour, a riprova della stima che nutre per il suo giovane talento che, siamo sicuri, non la deluderà.

Giorgia Pino: Perché deve vincere The Voice
Giorgia Pino: Perché deve vincere The Voice
Crediti: web , Archivio web